Passa ai contenuti principali

Cal me maybe - Carly Rae Jepsen


Carly Rae Jepsen - Call me maybe
La cantautrice Carly Rae Jepsen scrive dei testi davvero molto interessanti e con la canzone Call me maybe è riuscita a conquistare le vette delle classifiche mondiali.
Probabilmente ha scritto questa canzone quando era ancora una ragazzina, o forse soffre di crisi d’identità in quanto ha scritto un testo talmente mediocre che sembra tratto dal diario di una teenager. Tralasciando i miei pensieri che non sono richiesti in quanto personali.
Ho notato che su Youtube  ci sono tanti video di questa canzone e tutti sono cliccattissimi, ognuno ha almeno  50mila visioni e ci sono anche tantissime parodie anche quelle super cliccate. Ve le consiglio, sono divertentissime.
Andiamo al sodo partendo dal significato della titolo. Call me maybe significa “forse chiamerà”.
La canzone inizia che lei ha gettato una moneta in acqua per esprimere un desiderio che non ci rivelerà mai. Mentre vedeva che la moneta raggiungeva il fondo il desiderio si stava avverando, ma ha dovuto barattarlo con l’anima.
Il suo cammino si è imbattuto in quello di un ragazzo con il quale in una calda notte tra sguardi, jeans strappati e baci se ne innamora. Ma il vento non si può fermare e come questo pure il ragazzo se ne vuole andare, ma le non lo lascia. Il primo ritornello dice che lo ha appena conosciuto e anche se da pazzi vorrebbe già dargli il numero così che lui possa chiamarla. Continua il ritornello dicendo che nonostante trova imbarazzante dargli il numero mentre lo sta guardando negli occhi glie lo da comunque così che lui possa chiamarla, forse, e anche se tutti i ragazzi le fanno il filo lei vuole dare il numero a lui così ché, forse, possa chiamarla.
Ma lui non si fa sentire e lei si lamenta del fatto che non ha indugiato ad innamorarsi ma non ostante il suo silenzio lei lo immagina ancora nella sua vita. Dice che quando lei si innamora fa dei progetti e quindi trova il modo per portarli a termine ed è disposta a farlo supplicando, chiedendo in prestito o rubandolo. Insomma questa poverina ne è così presa che ci ripete, lungamente anche, che lui le mancava tantissimo prima ancora che lo conoscesse e che entrasse nella sua vita.
La canzone finisce che forse la chiamerà, aspettiamoci quindi il proseguimento nelle sale cinematografiche.




Commenti

  1. Forse non hai visto il video...ma alla fine il ragazzo è omosessuale infatti da il suo numero con "baci e abbracci" al chitarrista della band...quindi il proseguimento nelle sale cinematografiche non mi convince proprio. Il resto frivolo e inconcludente...come una bambina di 13 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso i video ci sviano dal reale significato del testo di una canzone, questo è uno dei casi!

      Elimina
    2. Il ragazzo è omosessuale e nn chiama lei, ma da il numero al chitarrista della band con tanto di "baci e abbracci"... Il video non svia affatto il significato del testo, al contrario, contribuisce a renderlo più chiaro. In quanto alla tua traduzione di significato dico solo che la trovo mediocre!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia, tanto per citarne qualcuna. Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker di Zocca, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per poter cantare questa canzone.

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…