Passa ai contenuti principali

Il comico - Cesare Cremonini.

Il comico Cesare Cremonini
"Amo essere frainteso" recitava l'immenso Oscar Wilde. Nel ritratto di Dorian Gray gli ignoranti leggono un significato, mentre le persone colte ne leggono un'altro, più vero e profondo. Il trucco è riuscito così bene che nel 2012 esistono ancora branchi di idioti che comprano i libretti con i suoi aforismi.

Ma torniamo a noi. Per la seconda volta mi ritrovo a definire l'ex Lunapop geniale. Ne scrivo qui la corretta interpretazione perchè sul web mi capita di leggere svarioni di tutti i tipi. La spiegazione che va per la maggiore è quella di uno sfigatello che non ha grandi qualità, ma riesce a conquistare una donna facendola ridere... insomma l'ennesima canzone sullo stile "serenata rap" (io non ti prometto storie... io ti offro... amore solamente amore solo e solo quello) oppure "balliamo sul mondo" (non ti offro grandi cose però quelle li le avrai...). Errato! Clamorosamente errato! Siete caduti nel tranello come ingenue pecorelle.



Spieghiamo bene: innanzitutto il comico per Cremonini rappresenta il classico mediocre, non bello, non intelligiente, non affascinante che utilizza come metodo di approccio le battutine, in modo da vincere la propria timidezza (si, è pure timido lo sfigato!). Riesce comunque, come spesso accade, a trovarsi una bellissima ragazza, ed è nei panni di lei che si mette in questa canzone. Nei panni di una ragazza che da giovane sognava storie romantiche (essere rapita dal figlio di un pirata), uno splendido fidanzato, qualcuno di speciale che la rendesse felice, che la portasse via dalla matrigna.... e invece si ritrova a 20anni con un moroso sfigato! E lui si strugge pensando a come rappresenti per questa donna una delusione, una realtà nettamente al di sotto delle aspettative, un fallimento. Viene sopraffatto pensando che di fatto ha reso questa donna infelice.

L'unica promessa che il giovane riesce fare alla sua amata e di regalarle un sorriso se avesse accettato di restare con lui, ma alla fine si rende conto che i suoi occhi sorridono, ma che le piange il cuore.

Ancora una cosa, sembra che nessuno abbia capito il video. Le maschere non sono altro che i pensieri della ragazza. Tanto per dire, quelli che non lo vogliono fare salire in camera sono i dubbi sul ragazzo che lo vorrebbero allontanare, mentre il tipo con cui fa a botte è l'ego di lei che per orgoglio non vorrebbe cedere.

 

A proposito: prima che pensiate che ci sia cascato pure io, sopra ho scritto che sognava qualcuno che la portasse via dalla matrigna, ho capito benissimo che la matrigna è l'orgoglio ereditato dalla adolescenza, periodo in cui si era ripromessa di rimanere sola piuttosto che non sposare un principe.

Bravo Cesare, ti ho sempre
considerato un mediocre, ma questa volta hai avuto un lampo di genio!

Commenti

  1. per bacco, non ci sarei mai, ma dico mai arrivato!

    RispondiElimina
  2. Bella interpretazione. Però come fai ad avere la certezza che sia l'unica valida? Le interpretazioni non sono mai univoche, neppure per l'autore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho nessuna certezza. Il bello dell'arte è che ognuno ne da la sua interpretazione, a seconda della propria sensibilità. Altrimenti non sarebbe un'opera d'arte, ma una semplice descrizione

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia, tanto per citarne qualcuna. Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker di Zocca, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per poter cantare questa canzone.

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…