Passa ai contenuti principali

Moonlight Shadow - Mike Oldfield

mike oldfield, moonlight shadow
Mike Oldfield con questo capolavoro sdogana il pop anni 80 da banale fenomeno commerciale, e lo eleva al rango di musica impegnata. Avrei bisogno di almeno 100 post per descrivere il lavoro certosino che sta alla base di tutti i lavori di questo artigiano del suono. Lo definisco artigiano del suono perchè, a partire da Tubolar Bells, buona parte degli strumenti che arricchiscono i brani sono stati ideati, progettati e costruiti dallo stesso autore. Ma torniamo al nostro pezzo.

Moonlight Shadow viene scritto da Mike nel 1983, e lui che scrive musica e testi, suona tutti gli strumenti, arrangia il suono e crea il Master. Ciononostante è doveroso ricordare che la ciliegina sulla torta (e forse anche qualcosa di più che una ciliegina) è la splendida interpretazione di Maggie Reilly, voce anche in numerosi altri suoi brani, tra i quali cito Forein Affaire e To France. La registrazione venne realizzata su di un vecchio registratore a nastri, il cui nastro rischiò di rompersi in seguito alle numerose registrazioni, Mike in quel contesto dovette ricorrere allo scotch per evitare il disastro, pratica ben conosciuta da chi, come me, appartiene alla generazione di quelli che usavano le musicassette (il vinile era roba da ricchi). 


Veniamo al testo: è doveroso dire che ancora non ne esiste un'interpretazione ufficiale e che, quando questa finalmente stava venendo a galla, ci ha pensato sapientemente l'autore a rimescolare le carte. Per cominciare "Moonlight Shadow" significa letteralmente "Ombra nel chiaro di luna". Vediamo la prima strofa:
The last that ever she saw him 
Carried away by a moonlight shadow 
He passed on worried and warning 
Carried away by a moonlight shadow
Lost in a river last saturday night 
Far away on the other side. 
He was caught in the middle of a desperate fight 
And she couldn't find how to push through
mike oldfield alla chitarra
Innanzitutto, per evitare di essere portati fuori strada, è bene capire che "carried away by a moonlight shadow" non è parte sequenziale del testo, ma un intercalare che viene messo tra una strofa e l'altra. Si potrebbe tradurre come "portato via da un ombra nel chiaro di luna", come dire, c'è una notte illuminata dalla luna e lui viene rapito da un'ombra, un ombra che a questo punto potrebbe essere la morte. Non vado a tradurre passo a passo il paragrafo, perchè di fatto intraducibile (provate con le traduzioni che si trovano nei vari siti, sono semplicemente incomprensibili, per non dire penose), ma tradurrò grosso modo. La prima e la terza strofa dicono (ricordo che la seconda e la quarta non seguono lo scorrimento del testo) che l'ultima volta che lei lo vide lui "passava - camminava - preoccupato e attento", all'erta si potrebbe dire, perso dentro ad un fiume (probabilmente in un fiume umano, tipo uscita da un cinema al termine di un film), si trovò "coinvolto in una rissa disperata dal quale non riusciva ad uscire". (And she couldn't find how to push through"). L'epilogo di questa rissa sta nel "carried away by a moonlight shadow", ovvero la morte del protagonista. 

Da queste informazioni molti giunsero alla conclusione che vi fosse un chiaro rifermento all'omicidio di John Lennon, peraltro avvenuto nei giorni in cui Mike stava stendendo il brano. 
The trees that whisper in the evening 
Carried away by a moonlight shadow
Sing a song of sorrow and grieving 
Carried away by a moonlight shadow
All she saw was a silhouette of a gun 
Far away on the other side
He was shot six times by a man on the run 
And she couldn't find how to push through
Si potrebbe tradurre in questo modo:
Gli alberi che sussurrano nella sera   Portato via da un'ombra del chiaro di luna Canti una canzone di dolore e dispiacere   Portato via da un'ombra del chiaro di luna Tutto ciò che hai visto era la silhouette di una pistola   Via lontano sull'altro latoColpito sei volte da un uomo in corsaE non potevi trovare come passare
Si tratta di pura poesia che non va richiede spiegazione, eccetto per la frase "tutto ciò che hai visto era la silouette di una pistola", che rafforza ancora l'idea che la vittima fosse l'ex Beatles, ucciso proprio da arma da fuoco.


Il resto della canzone è pura poesia.  La forza del brano sta nel contrasto della notte indifferente, uguale a tutte le altre, "viva con gli alberi che sussurrano", e la tragedia che si sta consumando. In un intervista Mike ha negato che i rifermenti fossero all'omicidio Lennon, anche se magari avrebbe potuto farsi condizionare dal contesto in cui scrisse il brano. Ricordo ancora che la stesura avvenne in quei giorni e che, per giunta, anche Oldfield si trovava a New York.

Personalmente sono convinto che:

  • per il contrasto tra la notte uguale a tutte le altre
  • la leggerezza dell'interpretazione e della musica (un pop ballabile)
  • per l'evento in se (uno dei tanti omicidi che avvenivano, ed avvengono tutt'ora negli stati uniti)
la poesia del brano, perchè di poesia si tratta, sta proprio nel farci riflettere di come, in momenti qualunque, momenti come questo in cui stai leggendo un blog, da qualche parte si stiano consumando tragedie tremente, difronte all'indifferenza del resto del mondo. Una considerazione puramente poetica, quindi senza morale e senza giudizio. Solo una considerazione.


Commenti

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mike Oldfield è disicuro tra i più grandi compositori e poeti di adesso,la voce di Maggie da un tono caldo,il testo,che ho immaginato ispirato da un dramma di Shakespeare .Credo che le canzoni vadino amate per quel che sono e farci vivere qualche minuto di fantasie ,grande Maggie!!

      Elimina
  2. Ho sempre considerato Mike Oldfield un genio per la sua musica. Dopo aver letto questo post lo considero 2 volte genio, uno per la musica e uno per i testi!

    RispondiElimina
  3. Ehm... nelle tue traduzioni si perde le presenza di un uomo e di una donna... e anche la concordanza soggetto/verbo, insomma... "Gli alberi che sussurrano nella sera (portato via da un'ombra del chiaro di luna) cantano una canzone di dolore e dispiacere (portato via da un'ombra del chiaro di luna). Tutto ciò che lei vide fu la silhouette di una pistola, lontano dall'altra parte [della strada?]. Lui fu colpito sei volte da un uomo in corsa [in fuga?] e lei non riuscì a farsi largo [tra la folla?] per passare"

    RispondiElimina
  4. ma to push through non vuol dire accettare ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, push through ha senza dubbio il senso di farsi largo, l'accezione di push through che intendi è "far accettare" [ad altri] e non si applica a se stessi.

      All'autore del post: complimenti e grazie!
      Solo una nota relativa alla traduzione proposta, che come si legge in un altro commento che non ripeto, andrebbe un attimo migliorata perchè perde troppo significato a causa di errori facilmente risolvibili; ("she couldn't find" tradotto come "[tu] non potevi trovare" non va bene.. è "lei non poteva trovare".

      Ultima nota per la traduzione, silhouette si usa anche in italiano ma fa pensare al corpo di una donna :) Io userei il termine "sagoma" che meglio si addice al profilo di un'arma: "Tutto ciò che vide fu la sagoma di una pistola"

      Elimina
  5. Quindi la strofa vorrebbe dire ------ Lei non riusciva a trovare il modo di accettarlo ( accettare cioè il fatto che lui fosse stato portato via dalla morte .......ombra del chiaro di luna)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao
      non credo, sia quello il senso.

      Ciò che evoca la scena è che i due sono bloccati tra la folla, a lui sparano sei colpi, mentre lei riesce a scorgere l'uomo che spara e che fugge ma è impotente perchè bloccata nella folla.

      Elimina
    2. Io credo invece che ad essere bloccato senza via di fuga fosse la vittima

      Elimina
  6. trovo interssante ciò che hai scritto...devo cantarla e non riuscivo a dare un senso al testo..
    pensavo fosse il solito amore fiorito e invece tutt altro..
    Grazie
    Mara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante! La canzone non richiede una grande estensione vocale, ma un'interpretazione di rara difficoltà! Quali effetti intendi usare? PS: hai qualche video di tue canzoni su youtube?

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Blowin' in the wind - Bob Dylan

Stati Uniti in guerra! Ed ecco la meraviglia del grande poeta! Blowin'in in the wind, come tutti i brani di Bob Dylan, si presenta con un testo semplice e profondo. Ancora una volta devo ricordarvi che siamo nel 1963 e che gli Stati Uniti sono in guerra. Ancora una volta il poeta ci parla di guerra, ma sempre dall'alto, senza alzare il dito, senza toni forti, senza accuse. Anzi, in questo brano sembra quasi che fare la guerra sia uno degli istinti dai quali l'uomo non si potrà mai liberare. Prima di spiegare il significato del testo ve lo pubblico nella versione originale in inglese e nella sua traduzione (per quanto tradurre una poesia sia di fatto impossibile) in italiano.

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.