Passa ai contenuti principali

Great Balls of Fire - Jerry Lee Lewis

jerry lee lewis canta great balls of fire

Great Balls of Fire: che figata!

"Great Balls of Fire" è un'espressione molto diffusa nel sud degli Stati Uniti e, come tutte le frasi idiomatiche, non è facile da tradurre. Si potrebbe tradurre come "che due maroni!", ma in realtà l'accezione è positiva, quindi alla fine si potrebbe sostituire col nostro "che figata!". Di fatto è considerata un'espressione piuttosto volgare, sicuramente non adatta ad un'educanda. Non è nemmeno adatto ad un'educanda il resto del testo. Era molto in voga infatti, tra i cantanti rock'n'roll di fine anni 50, fare canzoni d'amore/sesso destinate alle ragazzine. Normalmente si cerca un'ambiguità tra i termini ballare, suonare e fare l'amore. Qui di ambiguità c'è n'è poca. Si fa diretti verso il sesso forte, quello ricco di energia, come ricca di energia doveva essere la musica.

Anni 50: sesso, sesso e ancora sesso


Malgrado il tema attorno al quale ruota la canzone sia il forte desiderio sessuale, non manca, in queste canzoni, una connotazione romantica, almeno secondo il mio punto di vista. Per le seguenti ragioni:

  • innanzitutto il destinatario del brano è una ragazza di cui è innamorato. Ed è solo lei la ragazza che l'autore desidera
  • il fatto che i protagonisti siano due giovani senza alcuna esperienza
  • il volersi unire per tutta la vita
  • la sensazione di utopia, ovvero, la ragazza sembra più una fata che una donna in carne ed ossa ed il desiderio sembra piuttosto irrealizzabile

Non è il solito "questa notte sarai mia" oppure "ti voglio solo per una notte", ma un "sono pazzo di te, tanto da pensare a cose proibite". Siamo ancora all'adolescenza della rivoluzione sessuale, eppure questi testi mi sembrano meno ingenui, più romantici e poetici di quelli che verranno poi. Direi che in questi anni il pensiero dominante è: provo un desiderio "fisico" per te, so che non dovrei, eppure sento che non è una cosa cattiva. Negli anni '60 arriverà la risposta a questa domanda, e quando i dubbi finiscono, finisce anche la poesia!

Testo della canzone Great Balls of Fire di Jerry Lee Lewis:

You shake my nerves and you rattle my brain
Too much love drives a man insane
You broke my will
But what a thrill
Goodness gracious great balls of fire!
I laughed at love cause I thought it was funny
but you came along and moooooved me honey
I've changed my mind
This love is fine
Goodness gracious great balls of fire!
Kiss me baby
Mmmm feels good
Hold me baby
Welll I want to love you like a lover should
You're fine, so kind
Got to tell this world that you're mine mine mine mine
I chew my nails and I twiddle my thumbs
I'm real nervous but it sure is fun
C'mon baby, you drive me crazy
Goodness gracious great balls of fire!
Welll kiss me baby
Mmmm feels good
Hold me baby
Welll I want to love you like a lover should
You're fine, so kind
Got to tell this world that you're mine mine mine mine
I chew my nails and I twiddle my thumbs
I'm real nervous but it sure is fun
C'mon baby, drive me crazy
Goodness gracious great balls of fire!

Traduzione di "Great Balls of Fire" di Jerry Lee Lewis

Tu fai agitare i miei nervi e il mio cervello
Troppo amore fa diventare pazzo un uomo
Hai spezzato la mia volontà
Ma che emozione
Buon Dio! Grandi palle di fuoco!
Ho riso all'amore perchè ho pensato che fosse divertente
Ma tu sei venuta e mi hai mosso dolcezza
Ho cambiato idea
Questo è bello l'amore
Buon Dio! Grandi palle di fuoco!
Baciami piccola
Mmmm sembra bello
Stringimi piccola
Bene voglio amarti come un amante dovrebbe
Sei brava, così gentile
Devo dire a questo mondo che tu sei mia mia mia mia
Mi mangio le unghie e mi giro i pollici
Sono davvero nervoso ma certo ? divertente
Dai piccola, fammi impazzire
Buon Dio! Grandi palle di fuoco!
Bene baciami piccola
Mmmm sembra bello
Stringimi piccola
Bene voglio amarti come un amante dovrebbe
Sei brava, così gentile
Devo dire a questo mondo che tu sei mia mia mia mia
Mi mangio le unghie e mi giro i pollici
Sono davvero nervoso ma certo! divertente!
Dai piccola, fammi impazzire
Buon Dio! Grandi palle di fuoco!

Commenti

Post popolari in questo blog

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che, quando Vasco scrive una canzone autobiografica, si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia (tanto per citarne qualcuna). Siccome continuo a ricevere insulti sui commenti, vi invito semplicemente ad andarvi a vedere la lunga intervista fatta a Bonolis dove spiega come ha scelto il nome Sally. Aggiunge pure che il suo alter ego è femminile perché "un uomo che non ha più voglia di fare la guerra" è una nullità, per cui ha scelto di nascodersi dietro un nome di donna. Io lo dicevo nel 2012 da questo blog (ma lo avevo capito molto prima), e, dopo 6 anni di futili insulti nei commenti, finalmente anche Vasco mi ha dato ragione. Non che ce ne fosse bisogno, il testo è molto chiaro, ma gli hater non sanno ascoltare. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rock…