Passa ai contenuti principali

Beppe Grillo a Sanremo 2014

Stavo giusto riflettendo sul fatto che questo festival prometteva di essere monotono già dalle premesse. Cantanti mediocri, ospiti inutili e presentatore scontato. Ed ecco che, quasi per salvare il festival, interviene Beppe Grillo a creare un po' di attesa. Il comico, ora anche attivista politico, è già entrato due volte nella storia di Sanremo. La prima per le meravigliose comparsate come comico, la seconda per essere stato cacciato dalla RAI a causa della sua irriverenza. Fu Craxi a volerlo cacciare, a causa di una sua battuta sui socialisti, e fu Pippo Baudo a lavarsene le mani (cosa che ancora il genovese gli rinfaccia).

Sia chiaro intanto che Beppe non sarà presente come ospite, ma lo sarà nella tribuna del teatro. Dice che sarà presente "dentro e fuori". Conosciamo già abbastanza bene il personaggio per immaginare che non sarà li a fare da semplice spettatore e ad applaudire ogni volta che "il gobbo" lo richiede. Ma allora cosa ci fa li? Questa è la grandezza del personaggio, la sua imprevedibilità! Quindi inutile tirare ad indovinare. Certo, su Sanremo c'è n'è parecchio da dire. A partire dai milioni di euro che vengono distribuiti a destra e a manca a tutti quelli che vi partecipano, sia come cantanti, che come ospiti o conduttori. 
Scatteranno le polemiche e già adesso tutte le persone interpellate prendono le distanze. Io lo trovo interessante! Tutte le provocazioni, se intelligenti, aiutano a riflettere.
Solo una nota di dispiacere: ha pensato Beppe Grillo che in questo modo finirà per fare propaganda ad un evento voluto, sostenuto e sponsorizzato "dalla casta"?
Bene comunque, finalmente una ventata fresca a questo festival. Domani si parte, buona visione a tutti!

Commenti

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…