Passa ai contenuti principali

Vasco Rossi - Dillo alla luna

dillo alla luna di vasco rossi

La rabbia del Vasco.

È una delle mie canzoni preferite! Una delle sue canzoni più riuscite: un urlo contro il destino! Già dalle prime righe si capisce che il Vasco si rivolge ad una donna (questa volta è davvero una donna, lo dico per chi avesse letto gli altri miei post sulle sue canzoni), una donna che gli deve dire qualcosa di brutto. Non si sa cosa, ma sembra abbastanza chiaro che debba confessare un tradimento, o comunque, la fine di un'amore. Una donna comunque insicura, ma che lui vuole affrontare di petto, con la sicurezza di chi è convinto di essere nel giusto! E come rendere meglio il concetto se non con le parole: "guardami quando mi parli, se sei sincera"! Genio puro! Poesia! In due parole è riuscito a dipingere un quadro: una brutta cosa da dire, un forte imbarazzo, un ipocrisia di circostanza da parte di lei e il carattere forte di lui che vuole sapere, che vuole affrontare di petto la realtà. Una carattere forte, ma impotente di fronte alle decisioni di una donna! Ed ecco che la rabbia esce con forza, ma, per una volta, è una rabbia serena. La rabbia di chi non può fare nulla, ma che non si sente in colpa. Emblematica la frase: "la chiamerò sfortuna, maledetta sfortuna!!!".

Non te la prendere con me.

"Se c'è qualcosa che devi dire, dilla alla luna, chissà che porti fortuna...". Sembra che per una volta sia il cantante di Zocca la persona matura tra i due. Sottolinea ancora la serenità del cantante che invita la "paranoica" di raccontare alla luna i suoi problemi, i suoi dubbi, le sue ipocrisie e le sue vergogne. Lui dal canto suo si è già rassegnato a questa maledetta sfortuna che lo ha fatto inciampare ancora una volta. I ritornelli in questa canzone si ripetono quasi ossessivamente, e danno ancora più forza al senso della canzone. Ripetere mille volte maledetta sfortuna, come si vorrebbe sbattere mille volte la testa sul muro. Ripetere mille volte il "dillo alla luna", che sta per un "non ti ascolto, finiscila, non ti ascolto, non ti credo, non raccontarmi queste panzane, dillo alla luna!", che tanto ti ascolta come ti sto ascoltando io, ma almeno finta di crederti.

Un Vasco diverso.



Se da un lato Vasco Rossi nelle sue canzoni ha sempre posto l'accento sui fallimenti dovuti al suo carattere insicuro, immaturo e, a volte, irresponsabile, per una volta appare come "quello buono". Come la vittima di una donna bugiarda che lo sta condannando, ma non sembra portare rancore. Forse qui sta la parte più bella del messaggio: si sta molto più male quando una storia finisce per colpa nostra. Perchè capiamo se fossimo stati meno stupidi magari la storia sarebbe potuta continuare e perchè ci sentiamo in colpa. Essere vittime in fondo fa comodo, perchè ci scarica la coscienza. Ancora una perla del grande cantautore di Zocca!

Testo di dillo alla luna.

Guardami quando mi parli........
Guardami quando mi parli........
Guardami quando mi parli........
Guarda se è "vero"!?
Guardami quando mi parli.......
Guarda se "tremo"!?
...mmhh!....Smettila di parlare....
Guardando il muro!!!
E..... se qualcosa mi devi dire....
Dimmelo "duro"!
Guardala in faccia la Realtà!
e quando è dura!.......
sarà "sfortuna"......
........SFORTUNA!!!!!
Guardala in faccia La Realtà!
.......è più "sicura"!
Guardala in faccia La Realtà...
è "meno dura"!.....
Se c'è qualcosa che non ti va?!?...
.....dillo alla Luna!.....
Può darsi che "porti fortuna"!...
.....dirlo alla Luna!.........
Guardami in faccia quando mi parli!
se sei "sincera"!
Se non mi guardi quando mi parli....
non sei "sicura"!
La voglio in faccia la "verità"....
e se "sarà dura"!.....
La chiamerò "sfortuna"!....
.....Maledetta SFORTUNA!!!!!!!! 

Commenti

  1. È di mia Martini ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È di Vasco Rossi. Mia Martini ha fatto una cover, esattamente come Fiorella Mannoia ha fatto la cover di Sally

      Elimina
  2. Molto utile! Parlerò di questo brano al mio esame di stato :) mi farebbe piacere contattarti in privato per poterti fare alcune domande inerenti alle canzoni :)

    RispondiElimina
  3. la cover è imbarazzante

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…