Passa ai contenuti principali

Significato dei nomi di Band e artisti famosi.

elenco dei nomi delle rock band più famose di sempre
Prima che esistesse Internet chissà quante volte avete litigato sull'origine del nome di band come Beatles, Rolling Stones o Litfiba. Eccovene una carrellata. Non mi dispiacerebbe se qualcuno di voi la volesse arricchire con qualche nome nuovo e con qualche aneddoto

Pink Floyd.

Prende il nome de due celebri cantanti blues, Pink Anderson e Floyd Council. Curioso infatti scoprire come gli intenti di questo gruppo geniale siano cambiati nel corso della loro storia. Syd Barret aveva una venerazione per Bob Dylan, e voleva a tutti i costi seguirne le orme. Il gruppo, nel suo insieme, comunque si considerava una blues band. Alla fine sono stati gli inventori della musica psicadelica negli anni '70.

Led Zeppelin.

Nome suggerito dal batterista degli Who. Originariamente doveva essere Lead Zeppelin, ovvero Zeppelin di piombo (ricordiamo che gli Zeppelin erano gli immensi dirigibili tedeschi). L'idea era quella di un gigante di piombo in grado di volare. Lead venne poi cambiato in Led solo per motivi di pronuncia.

Deep Purple.

Originariamente il nome avrebbe dovuto essere Roundabout, in seguito venne cambiato in Deep Purple, ispirandosi alla omonima canzone cantata da Nino Tempo e April Stevens. Sembra che il nome sia stato suggerito da Blackmore.

EMINEM

In origine si chiamava semplicemente M&M, dalle iniziali del suo nome e cognome "Marshall Mathers". Lo cambiò poi in EMINEM, che si potrebbe tradurre come EmmeInEmme, derivato direttamente dal nome d'arte originale.

Las Ketchup

Ricordate Asereje? Queste ragazze sono figlie del musicista Jazz Yomatito, che in spagnolo significa pomodorino. Ironicamente hanno scelto di chiamarsi las Ketchup, tipica salsa derivata dal pomodoro. Stessa ragione per il titolo del loro primo album di successo: "las hijas del tomate" significa le figlie del pomodoro.

Litfiba.

Curioso come un nome così elegante sia solo un buffo acronimo: Lega ITalia FIrenze via dei BArdi. La rock band si è sempre sentita molto vicina alla propria città, malgrado Ghigo (Gigi Renzulli) sia di origine pugliese.

Loredana Bertè e Mia Martini.

Mi sono sempre chiesto come mai due sorelle avessere un cognome diverso.  Infatti Loredana Bertè è la sorellina minore di Mia Martini. Mia Martini che in realtà si chiama Domenica Rita Adriana Bertè. Alle origini venne lanciata come ragazza ye-ye, poi, dopo due anni di pausa creativa, si è riproposta come interprete di canzoni impegnate e all'avanguardia. Per dare un taglio netto col passato decise anche di cambiare il proprio nome d'arte. Scelse l'attuale perchè voleva che fosse il più internazionale possibile: "Mia" è stato preso dall'attrice americana Mia Farrow, mentre Martini è il nome di un aperitivo italiano conosciuto in tutto il mondo.

PFM.

Deriva da Premiata Forneria Marconi, il luogo dove i cantanti del gruppo si ritrovavano a fare le prove.

Beatles.

Per favore! Beatles non vuole dire coleottero. Beetle semmai! Il nome della band è un unione tra Beetle appunto e Beat Generation, il fenomeno culturale a cui diede i natali Allen Ginsberg. L'idea di prendere il nome da un insetto trae ispirazione dai Crikets (i grilli appunto). Rolling Stones. La traduzione non richiede molte spiegazioni: "le frane". L'ispirazione viene da un testo di Muddy Waters.

Duran Duran.

Durant Durant era un personaggio del film di fantascienza "Barbarella". Si farà nuovamente rifermento al film col brano "electric Barbarella".

U2.

Origine ancora ignota. Varie speculazioni dicono che la pronuncia sia uguale a You Too, quindi "anche tu", scelta per sottolineare come la musica sia un fenomeno aggregatore. Altri dicono che si riferisca all'aerespia U2, altri ancora ad un modulo dell'ufficio di collocamento irlandese. In un intervista Bono ha dichiarato che U2 in realtà non significhi nulla in particolare. All'inizio la band prendeva il nome di "the feedbacks", che però piaceva poco, si è deciso quindi di cambiarlo in U2 (tnx PAUL).

New Trolls.

Non ne conosco ancora il significato ufficiale. So che il gruppo si chiamava in origine Trolls, diventato New Trolls quando si aggiunse Nico di Palo alla voce. Troll, inteso come verbo, indica comunque il cantare in modo alternato.

Matia Bazar.

Matia vuol dire matto in dialetto genovese. Bazar di matti quindi indica una band di pazzoidi. Si noti che matia era anche il soprannome di Antonella Ruggero prima di entrare nel gruppo.

I Pooh.

Originariamente avevano l'aggressivo nome di Jaguars. Essendoci un'altra band con lo stesso nome hanno scelto questo che, ebbene si, deriva dal famoso pupazzetto Winnie the Pooh (brutta caduta di stile).

Jovanotti.

In realtà il nome scelto dall'artista romano era Joe Vanotti, ma venne erroneamente scritto Jovanotti nei volantini da un tipografo distratto. La cosa piacque molto a Lorenzo Cherubini, che lo tenne come nome d'arte. Non mi è ancora dato sapere da dove ha origine Joe Vanotti.

Articolo 31.

Chiunque abbia fatto la visita militare sa che i più restii a prestare i propri servigi allo stato cercavano sempre di farsi affibbiare l'articolo 41, quello dell'insanità mentale. D'altronde era molto più difficile farsi riformare per difetti fisici (a meno di non averne davvero). Articolo 41 era quindi il nome scelto da DJ Ax e DJ Jad. Venne poi cabiato in articolo 31 in riferimento ad una legge irlandese che, di fatto, eliminava la libertà di stampa.

Black Sabbath.

Black Sabbath era la traduzione del titolo del film di Mario Bava "i tre volti della paura". Da qui il nome del gruppo, che ha sempre attinto a piene mani dalla magia nera. Non dimentichiamo che i sabba erano i cerimoniali delle streghe. to be continue...

Dik Dik.

Poche sanno che a raccomandare i Dik Dik alla casa discografica Ricordi, fu l'allora arcivescovo di Milano Giovanni Battista Monicelli, che diventerà poi papa col nome di Paolo VI. All'epoca si chiamavano "gli squali" (prima ancora i dreamers), ma il nome non piacque alla casa discografica. Il nome fu scelto praticamente a caso da uno dei direttori artistici sfogliando un dizionario della lingua inglese. Si noti che Dik è il nome di un'antilope africana.

Commenti

  1. Ricordo un'intervista a Bono di qualche anno fa, in cui spiegava che "U2" in realtà non significa nulla di particolare.
    Loro avevano un altro nome all'inizio, "The feedbacks" mi pare, ma a detta di amici e produttori non funzionava, e forse c'era già un gruppo che si chiamava così. Ne provarono altri, poi un amico della band suggerì U2, perché era insolito e si ricordava in fretta, e alla fine rimase.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'informazione Paul,
      vado ad aggiornare il testo!

      Elimina
  2. questa è un ''articolo'' davvero interessante grazie per le informazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai suggerimenti invia, mi piacerebbe arricchirlo!

      Elimina
  3. pink floid ma passion

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Blowin' in the wind - Bob Dylan

Stati Uniti in guerra! Ed ecco la meraviglia del grande poeta! Blowin'in in the wind, come tutti i brani di Bob Dylan, si presenta con un testo semplice e profondo. Ancora una volta devo ricordarvi che siamo nel 1963 e che gli Stati Uniti sono in guerra. Ancora una volta il poeta ci parla di guerra, ma sempre dall'alto, senza alzare il dito, senza toni forti, senza accuse. Anzi, in questo brano sembra quasi che fare la guerra sia uno degli istinti dai quali l'uomo non si potrà mai liberare. Prima di spiegare il significato del testo ve lo pubblico nella versione originale in inglese e nella sua traduzione (per quanto tradurre una poesia sia di fatto impossibile) in italiano.

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.