Passa ai contenuti principali

Nostrastoria - Gianna Nannini

Gianna Nannini - Nostrastoria
Nostrastoria è il titolo del testo della nuova canzone di Gianna Nannini, scritto da Tiziano Ferro. Che dire non delude mai e non finisce mai di stupire, una vera forza della natura! Uno dei pochi cantanti Italiani che riesce a fare una canzone d'amore mettendoci una grinta da vero rocker!!!
La canzone è tratta dal bellissimo album Inno uscito il 15 gennaio, sotto la critica e l'ironia della rete internet per il fatto che Bersani ha scelto la canzone Inno per accompagnare il PD in queste elezioni.

Ma passiamo ad occuparci della spiegazione del testo Nostalgia.
per questa nostra storia da anni in penitenza
anni in difesa, in dipendenza, senza dirlo mai
e tu la chiami storia ma sembra un labirinto
senza cercarci, senza vederci, poi ritorniamo qua
Parla di una classica coppia che sta insieme ormai da tanti anni che ha già visto molti momenti di felicità e di tristezza, che però continua a durare nel tempo. Infatti racconta di una storia che ha visto anni difficili in cui ha dovuto difendersi dalle cattiverie di tutti i giorni, che si è sentita in penitenza e bisognosa di essere sostenuta senza doverlo mai dire. Si chiede se questa può considerarsi veramente un storia in quanto nell'arco della giornata ne si cercano e nemmeno si vedono e poi senza accorgersene, magari la sera quando rientrano a casa, si ritrovano di nuovo insieme. Tutto questo le sembra più che altro un labirinto dal quale non è in grado di trovare la strada per uscirne.
in un secolo
in un'ora o...
in un attimo e sempre
il tuo sguardo contro il mio
mi racconta la tua storia che però diventa anche la mia
In questa storia però, basta che i loro sguardi s'incontrino anche solo per un attimo e per loro sarà come se si fossero visti e sentiti sempre. Sguardi capaci di raccontarsi la propria storia vissute e che diventano anche la storia di chi sta ascoltando.
mille anni fa da domani o... per due giorni oppure sempre
il tuo cuore contro il mio porta i segni dei dolori insieme a te
e la vita insieme a te che sembra splendida com'è
Che sia stato uno spiacevole avvenimento accaduto anni fa o per poco tempo oppure che ci sarà per sempre, i loro cuori  porteranno insieme le cicatrici e il peso del dolore e saranno pronti a superare le avversità che ci saranno nel loro cammino e tutto gli sembrerà sempre splendido.
quando la sera viene e la notte scende al mattino ti riscelgo
nonostante sia apparentemente una bugia
In questa storia lei è pronta ad addormentarsi accanto al suo compagno e al risveglio sceglierlo ancora per averlo al suo fianco anche se sembrerà una bugia.
Dice "apparentemente una bugia" perché anche se lei lo sceglierà tutte le mattine ci saranno dei momenti difficili in cui penserà di essersene pentita, ma anche allora nel suo profondo saprà che lo vuole accanto anche in quei momenti.

e nella nostra storia di giochi d'egoismo
perdiamo in due ad ogni sfida di protagonismo
ne ho viste già di storie io che sfidano gli eventi e il mondo intero
ma il nostro incontro da grande record segna un'epoca
In questa storia ci saranno dei momenti in cui saranno entrambi egoisti, e saranno in competizione per sentirsi uno più protagonista dell'altro. Dice di averne viste, probabilmente vissute, di storie in cui i partner hanno sfidato gli eventi e il mondo intero per essere i veri protagonisti, portandola così alla distruzione ma il loro incontro segna l'inizio di una grande rivincita personale, un grande record, l'inizio di una nuova vita!
mentre ti accorgi che ti amo e il tuo cuore è contro il mio
porto i segni dei dolori insieme a te
e la vita insieme a te che sembra splendida com'è
... sei l'amore di un secondo
... i sorrisi di una vita
... gioco con la memoria
Lui capirà giorno per giorno quanto lei lo ama dimostrandogli che è pronta a portare insieme a lui i segni e il peso che il dolore produce. La vita insieme a lui le sembra splendida così come verrà e non si sentirà mai sola. Si divertirà a giocare con la memoria dove scaverà, quando ne avrà bisogno, per ricordare di quanto lo ama e di quanto la sua vita è divertente da quando c'è lui.
e alla fine dei conti chi conta negli anni
sei tu e solo tu...
la fine della storia...
non la voglio vedere
Ammette a se stessa che alla fine dei conti, col passare degli anni l'unica cosa che avrà valore sarà sempre lui e finché starà così bene non vole nemmeno immaginarla la fine di questa bellissima storia.


Commenti

  1. bellissimo il tuo blog,spero che continuerai a "spiegare"varie canzone,comunque la canzone Nostrastoria la scritta Tiziano Ferro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante. Procedo subito ad annotarlo nell'articolo

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che, quando Vasco scrive una canzone autobiografica, si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia (tanto per citarne qualcuna). Siccome continuo a ricevere insulti sui commenti, vi invito semplicemente ad andarvi a vedere la lunga intervista fatta a Bonolis dove spiega come ha scelto il nome Sally. Aggiunge pure che il suo alter ego è femminile perché "un uomo che non ha più voglia di fare la guerra" è una nullità, per cui ha scelto di nascodersi dietro un nome di donna. Io lo dicevo nel 2012 da questo blog (ma lo avevo capito molto prima), e, dopo 6 anni di futili insulti nei commenti, finalmente anche Vasco mi ha dato ragione. Non che ce ne fosse bisogno, il testo è molto chiaro, ma gli hater non sanno ascoltare. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rock…