Passa ai contenuti principali

Love is all around - Zucchero

Zucchero - Love is all aroundLove is all aroud è il titolo del testo del nuovo singolo di Zucchero tratto dal suo armai famosissimo album La sesion Cubana.

Diversamente da Guantanamera, dove aveva riportato una "traduzione" del parole, in questa canzone invece il testo l'ha inventato lui. Aggiungendo degli arrangiamenti musicale che rendono la canzone veramente molto piacevole da ascoltare soprattutto se si sta facendo un viaggio in macchina.

La traduzione letteraria del titolo è L'amore è intorno a noi e usa ovviamente sceglie questo titolo perché in tutta la canzone non fa che raccontare dove ha visto, sentito e come gli si è presentato a lui l'amore.


Ma passiamo alla spiegazione del testo passo per passo.
Ho visto un sogno,
l’ho visto c’è
Oltre le stelle,
è acceso in me
Dice di aver visto un sogno ed ora è sicuro che l'amore esiste, forse lo si può trovare oltre le stelle ma lui lo sente fortemente acceso in se.
L’ho visto in terra,

l’ho visto in te

L’ho visto dove,
visto dov’è?
Dice di aver visto l'amore sulla tessa e di averlo visto anche dentro a te, lui lo vede ovunque e si chiede se anche tu lo vedi.
Love is, love is, is all around
L'amore è, l'amore è intorno a noi, bisogna solo saperlo guardare.
L’ho visto altrove,

l’ho visto qua

Nel sole giallo,
io l’ho visto già
Ha visto l'amore sia dove si trova adesso che in altri posti lontani in cui è stato e questo perché anche il sole che splende in cielo trasmette amore.
L’ho visto al buio,

con gli occhi tuoi

Quando i miei occhi
erano stanchi ormai
Quando i suoi occhi erano mezzi socchiusi per la stanchezza anche nel buoi, attraverso gli occhi di lei, è riuscito a vedere l'amore.
Stiamo ballando,
tra le rovine
Sulle macerie,
cercando amore
Dice che stanno ballando insieme sopra cumuli di rovine e macerie che la vita ha riservato, nella speranza di dimenticarsi del passato e trovare solo l'amore che c'è tutt'intorno a loro.
Fino alla fine,
tra le nostre miserie
Love is all around
Fino alla fine della sua vita, tra le varie disavventure che capiteranno nella sua vita, sa che l'amore sarà sempre intorno a lui.
L’ho visto nero,

l’ho visto in blu

Credevo allora,
che fossi tu
Ha visto l'amore vestirsi di abiti colorati, pensando che finalmente l'avesse trovato in lei, ma così non era. 
Ho visto un sogno,
sembrava vero
Ci credo ancora,
e ancora spero
Love is, love is, is all around
Ha visto un sogno molto realistico in cui credeva che l'amore fosse intorno a lui, e ora ci spera con tutto il cuore che sia così.

La canzone si conclude ripetendo che l'amore è sempre intorno a noi. 


Commenti

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…