Passa ai contenuti principali

Ragazzo inadeguato - Max Pezzali

Max Pezzali e i luoghi comuni.

Credo che il modo più credibile per mettere in discussione i luoghi comuni, sia quello di sfatarli partendo proprio da essi.
Ed è proprio ciò che fa Max Pezzali in questa canzone.
Un altro punto di forza del testo è la capacità di non farsi imbrigliare da essi.
Lo si capisce soprattutto quando il rammarico per essere un ragazzo inadeguato viene, dapprima assunto come pensiero della folla per poi, negli ultimi versi della canzone, diventare il pensiero di Max.

Il principe azzurro e l'inadeguatezza sociale.

Ma, proprio quando la folla s'illude di aver convinto un'altra persona, della sua inadeguatezza sociale, emerge la consapevolezza che ad essere complicato, è il mondo.
Per quanto riguarda il video, l'aspetto che mi ha maggiormente colpito, è quella in cui entra in scena  un ragazzo sulla sedia a rotelle (una categoria di persone che la folla, da sempre, considera inadeguata) ma, grazie ai suoi amici, riesce persino a ballare su un cavallo (ogni riferimento al Principe Azzurro è puramente casuale), ma poi c'è anche il fatto che il cavallo è gonfiabile (riferimento ad altre diffuse fantasie maschili?).

Un mondo inadeguato alla violenza.

La carrellata continua fino ad arrivare alla tentata aggressione notturna di una coppia appartata nel buio di un parco. Ma, poiché l'aggressore ha una tipica faccia inadeguata (espressione imbambolata ed occhiali spessi come fondi di bottiglia), nemmeno la ragazza prova il panico che sarebbe naturale sentire in quelle circostanze…
A questo punto, non mi resta che sperare che la violenza diventi inadeguata non solo nel mondo raccontato da questa canzone.

Testo della canzone inadeguato di Max Pezzali.

Fosse per me vivrei al McDrive
ma devo accontentarmi di una mozzarella light
tra recessione e austerità
il mio metabolismo annaspa ma non ce la fa
mi dovrei fiondare in palestra e massacrare
di attrezzi cardio fitness e push up
tutte le vetrate e le tute griffate
delle ragazze sui tapis roulants
Davvero che peccato
sono un ragazzo inadeguato
lo sono sempre stato
un po' fuori posto, un po' sbagliato
Vorrei esser come quelli che
al ristorante sembrano giudici di MasterChef
brillanti e sicuri di sé
con la carta dei vini esperti come sommelier
e le fidanzate sognanti e affascinate
da tanta classe che le vizierà
al fuoco di un camino con un balloon in mano
non come me che ordino una Bud
Davvero che peccato
sono un ragazzo inadeguato
lo sono sempre stato
un po' fuori posto un po' sbagliato
Non sono mai cambiato
sono un ragazzo inadeguato
anche se son cresciuto
sono rimasto un po' sfasato
Mi piacerebbe essere cool
vestito come un uomo-copertina di GQ
elegantissimo anche in jeans
un po' selvaggio un po' ribelle come Steve McQueen
l'accessorio giusto a mio agio in ogni posto
dall'oasi nel Sahara all'happy hour
mentre io mi specchio e qualsiasi cosa metto
c'è sempre qualche cosa che non va
Davvero che peccato “Sei un ragazzo inadeguato“
Lo sono sempre stato
un po' fuori posto un po' sbagliato
Davvero che peccato
sono un ragazzo inadeguato
lo sono sempre stato
un po' fuori posto un po' sbagliato
Non sono mai cambiato
sono un ragazzo inadeguato
però tutto sommato
è il mondo che è un po' complicato 

Commenti

Post popolari in questo blog

Blowin' in the wind - Bob Dylan

Stati Uniti in guerra! Ed ecco la meraviglia del grande poeta! Blowin'in in the wind, come tutti i brani di Bob Dylan, si presenta con un testo semplice e profondo. Ancora una volta devo ricordarvi che siamo nel 1963 e che gli Stati Uniti sono in guerra. Ancora una volta il poeta ci parla di guerra, ma sempre dall'alto, senza alzare il dito, senza toni forti, senza accuse. Anzi, in questo brano sembra quasi che fare la guerra sia uno degli istinti dai quali l'uomo non si potrà mai liberare. Prima di spiegare il significato del testo ve lo pubblico nella versione originale in inglese e nella sua traduzione (per quanto tradurre una poesia sia di fatto impossibile) in italiano.

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.