Passa ai contenuti principali

Piccola Katy - I Pooh

Gli I Pooh ed i diritti delle donne.

i pooh nella copertina di piccola katyEd ecco un evergreen della rock band italiana di maggior successo, che, più di ogni altra è diventata simbolo del '68 e della rivoluzione culturale. Pubblicato, appunto, nel 1968 resta tutt'ora il brano più popolare del gruppo ed il più richiesto in radio. Il testo non è molto complicato, ma si presta comunque a qualche equivoco. Non si tratta infatti di una ragazzina che ha subito molestie dai genitori, o di una sessantottina che vuole scappare di casa per ottenere la giusta indipendenza o che cerca la libertà ed i diritti che in quegli anni ancora venivano negati alla maggior parte delle donne.

Katy: la sedicenne che scopre i propri desideri e la propria coscienza.

La piccola Katy è una ragazza di sedici anni che ha conosciuto un ragazzo, ci ha fatto l'amore e se ne è innamorata. Ora Katy è a casa, non fa altro che pensare a lui, ed è consapevole che lui sta pensando a lei. Lui, che in una sola notte, la ha fatta uscire dalla sua adolescenza, dai giochi con le bambole, dal diario di una bambina di provincia, e la ha proiettata nel mondo dei grandi. Le ha fatto scoprire in un solo momento cosa sono l'amore, il sesso e la passione.
Katy è a casa. È notte. Tutti dormono. E una voce dice alla sua coscienza di scappare, di andare da lui, da dare le ali ai suoi sogni, ma un'altra voce le dice che fuori la notte è scura, che il mondo è difficile, di non bruciare così i suoi 16 anni.
Metaforicamente si potrebbe trattare anche di una ragazzina tra le mani di un ragazzo di cui si è innamorata, che è indecisa se concedere o no la sua verginità al pretendente (la porta socchiusa potrebbe essere un doppiosenso).
La canzone non ci dice come la storia vada a finire e, di fatto, è poco importante.

Il diritto delle donne di scegliere. 

Perché questo testo è così importante per la storia della musica italiana e, soprattutto, perché è considerato rivoluzionario? Innanzitutto perché prima nessuno aveva osato parlare di sesso e di verginità in relazione ad una ragazza. In particolare le canzoni d'amore parlavano solo di sentimenti, non di rapporti sessuali e, tanto meno, di fughe da casa. Poi perché se astiene da considerazioni morali, si limita a riportare, senza giudizio, i desideri "buoni e cattivi" della ragazza. Ma, cosa che ai giorni nostri potrebbe sembrare strana, la vera forza del messaggio sta nel fatto che tutta la decisione è data in mano alla ragazza. È lei, e solo lei, che deve decidere se, come e quando concedersi. Questo è importante, perché prima del '68 la ragazza era considerata quasi un oggetto, ed era il suo fidanzato-padrone a decidere, in accordo con la famiglia. Insomma, per dirla in altre parola, non sarà più la famiglia a decidere chi sarà il futuro fidanzato-marito al quale la fanciulla sarà obbligata a concedere le proprie grazie, ma sarà lei a farlo in modo autonomo.
Un gran pezzo di musica italiana, a mio parere forse un po' sopravvalutato, ma comunque un pezzo pregevole, che ha aggiunto un tassello in più alla rivoluzione culturale che stava prendendo forma in quegli anni.
Una note: a cantare il brano era ancora l'ex i-pooh Riccardo Fogli.

Testo di piccola Katy dei Pooh

Oh, oh, piccola Katy
oh, oh, piccola Katy
oh, oh, oh!
Piccola Katy, stanotte ho bruciato
tutti i ricordi del tuo passato
tutte le bambole con cui dormivi
ed il tuo diario che sempre riempivi
solo con ciò che faceva
piacere anche di notte l'andava a vedere.
Piccola Katy, oh, oh
piccola Katy oh, oh, oh!
Piccola Katy, stanotte hai capito
che carezzandoti ti hanno tradito
e alle tue mani han legato il calore
che si conquista in un'ora d'amore
e in questo mattino di grigia foschia
di colpa hai deciso di andartene via.
Piccola Katy, vai vai
piccola Katy vai vai vai!
Piccola Katy, fermati un momento ed ascolta.
Ti ricordi quel ragazzo ieri alla festa
che ti guardava negli occhi senza parlare
e che ti ha accompagnato mano per mano
e ti ha detto soltanto "Arrivederci"?
Adesso, adesso lui sta sognando di te
e quando si sveglierà, si accorgerà di
volerti rivedere presto, molto presto.
Piccola Katy, il mondo è buio è cattivo
non è fatto per te, non andare, non gettare
al vento i tuoi sedici anni favolosi!
Vai, vai piccola Katy
vai vai piccola Katy
vai vai vai!
Piccola Katy, la porta è socchiusa
non devi nemmeno inventare una scusa
dormono tutti di un sonno profondo
e questo silenzio è la fine del mondo
chiudi pian piano e ritorna a dormire
nessun nel mondo ti deve sentire.
Piccola Katy
ciao ciao, piccola Katy
ciao ciao, piccola Katy. 

Commenti

  1. Veramente io ci vedo il tradimento. Kety si è concessa ed è rimasta delusa perché per lui non era amore come lei credeva. Così si trova a dover decidere di non innamorarsi di lui di non perdersi in lui. Infondo ha solo 16 anni! Però è già sveglia come 16enne!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi convince del tutto. Il fatto che quest'uomo le andasse a leggere il diario di nascosto, che dormissero insieme, che lei abbia comunque molti ricordi del passato da bruciare, indica una relazione di convivenza e anche abbastanza lunga. Quindi secondo me è il padre o, al limite, un marito tirannico. Ma nel secondo caso i conti non tornano se lei ha solo 16 anni....

      Elimina
    2. ma no! in casa "dormono tutti", quindi non ci sono solo lui e lei! e quel "bruciare" è in senso figurato, "adesso sono cresciuta, non sono più una bambina"... a tradirla carezzandola non sono i genitori, anche se la trattano magari troppo da bamboccia,- le leggevano il diario, lei lo sapeva o almeno immaginava e così finiva per scrivere solo quel che a loro pensava facesse piacere- ma il mondo in genere, e in particolare l'immagine di una realtà artificiosa all'insegna del tutto comodo, meglio non prendere impegni e farsi i fatti propri ... facile nell'adolescenza( e non solo) pensare che è tutta ipocrisia, che la vita in casa è un soffocare nel conformismo, e allora la decisione di andare all'avventura, siamo nel'68! A parlarle sono due voci interne nella coscienza, una spinge alla ribellione, fuggire troncando tutto, l'altra esorta ad aver pazienza, non è quello il modo di crescere...se sta nascendo un sentimento nuovo va coltivato, è quello che farà diventare adulta. Il gettare al vento si riferisce al fare un colpo di testa con una vita all'avventura (hippy?estremismo politico?) non all'idillio con quel ragazzo in cui anzi c'è una prospettiva, un significato per il domani, e lui non l'ha sedotta e illusa, tutt'altro, è stato delicato e rispettoso e proprio questo apre alla speranza.

      Elimina
    3. Bellissimo! Grazie alla tua collaborazione posso fare importanti modifiche all'articolo. Sono convinto che tu abbia centrato il senso della canzone molto meglio di me. Sei anche riuscito a contestualizzarla molto bene. Spero di riuscire a fare le modifiche oggi stesso. Grazie ancora, il sito era nato proprio per questo: per cercare di costruire dei post con la collaborazione degli utenti, magari fossi in grado di capire tutto da solo!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia, tanto per citarne qualcuna. Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker di Zocca, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per poter cantare questa canzone.

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…