Passa ai contenuti principali

Sanremo 2014 - cantanti ammessi

Chi viene a Sanremo?

Il tema dei cantanti ammessi a partecipare al festival della musica leggera italiana è da sempre molto scottante e foriero di litigi e, spesso pesanti, accuse. E' fuori discussione che la presenza al festival aumenti la popolarità di un cantante e, di conseguenza, la sua vendita di dischi. Ed ecco allora ventilarsi il dubbio che le case discografiche possano sponsorizzare i propri autori al fine di ricarvarne un rientro economico.
Il problema poi è acuito da fatto che la musica non è matematica. E' difficile stabilire quando una canzone sia migliore di un'altra secondo criteri oggettivi. Non mancano casi clamorosi. Forse il più noto riguarda Ranieri con la canzone "perdere l'amore", scartata dalla giuria per il festival di Sanremo 1987, è stata ammessa a quello del 1988 di cui è stata la vincitrice. Anche sulla classifica finale della kermesse si potrebbe aprire un ampio dibattito. Basti pensare a Vasco Rossi arrivato penultimo con "vita spericolata", che è poi entrata di prepotenza tra le grandi canzoni della musica italiana. Si è cercato di ovviare al problema ricorrendo alla giuria popolare e ad altri strumenti, ma di fatto il problema non è mai stato risolto. Ogni Sanremo si porta dietro (ma anche davanti) un sacco di polemiche, al punto tale che secondo "la bibbia" Pippo Baudo, le polemiche fanno parte integrante dello stesso festival.

X-Factor a Sanremo.

Quest'anno intanto arriva una novità: il vincitore di x-factor entrerà di diritto a partecipare nella categoria dei big, prima ancora di sapere con quale canzone. Che dire? A prima vista verrebbe da inorridire, ma, ripensandoci, mi trovo d'accordo con questa, comunque discutibile, decisione. Vediamo perchè.
Partiamo dal fatto che l'evento gode di una bella contraddizione: tutti si lamentano che non sa rinnovarsi, che è troppo legato al vecchio e, contemporaneamente, ogni volta che si da spazio ad una novità, tutti a dire che il festival va a puttane :D Basti pensare alle partecipazioni di Jovanotti e e Francesco Salvi nei primi anni 90. Gli andò pure bene. Agli I Pooh venne addirittura preclusa la partecipazione per via dei loro capelli, giudicati troppo lunghi secondo che di dovere. Io dico rinnoviamo! Anche a costo di prendere qualche abbaglio. Senza il coraggio di mettere in campo il nuovo, non ci sarebbero state canzoni come Pensiero Stupendo o la sopracitata Vita Spericolata.

Diventiamo commerciali!

Ammettere il cantante vincitore di x-factor alla competizione significa anche tanta pubblicità, e "acquistare" il pubblico della popolare trasmissione televisiva. Può non piacere? Certo, ma così attiriamo i giovani, a meno di non volere un festival che nel 2014 ci propone ancora Albano e Romina.
Il festival deve fare anche questo, prendere tutti i fenomeni musicali di successo e dargli una vetrina speciale. Altrimenti che festival è?
Voglio anche ricordare il nome del festival: "festival della musica leggera italiana". Cosa vuol dire musica leggera? Vuole dire musica non impegnata. Nella sua stessa definizione si ammette il voler ammiccare alla musica commerciale e, perchè no, anche alle meteore.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia, tanto per citarne qualcuna. Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker di Zocca, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per poter cantare questa canzone.

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…