Passa ai contenuti principali

Loud Like Love - Placebo

i placebo ricordano i loro supereroi nella canzone loud like love
Dopo il flop dell'album precedente (Battle for the sun, 2009), i Placebo riprovano a riconquistarsi il loro spazio tra le band di rilievo con l'album Loud Like Love, che è anche il titolo del primo estratto. Per restare nell'olimpo delle grandi band mondiali i Placebo dovevano avere il coraggio di reinventarsi e, di fatto, lo hanno avuto. Peccato che lo abbiano fatto "vigliaccamente", rifugiandosi dietro un semplice pop commerciale, magari col suono di qualche chitarra rockeggiante, ma poco di più. Sia chiaro, ho detto semplice, non banale. Ma per una band che aveva fatto dell'originalità il loro punto forte, questo album segnala una resa! Scordatevi i placebo che uscivano da Sanremo coperti di fischi e di insulti. Oggi potreste andare ad un loro concerto con vostra figlia di 12 anni. 

Il testo e la relativa traduzione lo trovate in fondo alla pagina come sempre. Qui riporterò solo le frasi interessanti. Partiamo dal titolo naturalmente (che oltre ad essere il titolo della canzone è anche il titolo dell'album): Loud Like Love, ovvero, forti come l'amore. Che dire? Anche il titolo è molto pop, sarebbe potuto essere il titolo di una canzone di Justin Biber. Il testo è come sempre piuttosto oscuro e introspettivo, ma certamente il riferimento è ai supereroi della Marvell Comics. I supereroi che vengono dalle nuvole, i supereroi atomici, i supereroi che sono belli, intelligenti, buoni e casinisti. I supereroi che noi sognavamo quando andavamo a letto ed eravamo sotto le coperte. Essere un supereroi, questo è il sogno dei Placebo. Naturalmente dietro questo testo c'è una pesante dose di ironia (credi - respira). Poi si potrebbero aggiungere mille interpretazioni a questo testo che è talmente criptico che vuol dire tutto e vuol dire niente. Vorrei sentire la vostra, ma evitiamo i classici "non hai capito un cazzo" visto che un significato chiaro e univoco a questo testo non c'è.
Love on an atom,
Love on a cloud,
To see the birth of all that isn’t now
Can you imagine a love that is so proud?
It never has to question why or how
So I’d abandon the love in my dreams
When I wake up I’m soaking in my sheets
Breathe
Breathe
...
For all of our youth
We have craved them
Their beauty and their truth
Breathe
Believe
...
That we are LOUD LIKE
Love on an atom,
Love on a cloud,
To see the birth of all that isn’t now
Can you imagine a love that is so proud?
It never has to question why or how
For all of our youth
We have craved them
Their beauty and their truth
So we name them
And somehow they pull us through
We have craved them
For all of our youth
Breathe
Believe
We are loud like love
La traduzione più semplice:
Amore su un atomo
Amore su una nuvola
Per vedere la nascita di tutto ciò che non è ora
Puoi immaginare un amore che è così orgoglioso?
Mai mettere in discussione perché o come
Così mi piacerebbe abbandonare l’amore nei miei sogni
Quando mi sveglio sono bagnato nelle mie lenzuola
Respira
pensa
Per tutta la nostra gioventù
Li abbiamo voluti
La loro bellezza e la loro verità
Respira
Credi
Che siamo forti come
Amore su un atomo
Amore su una nuvola
Per vedere la nascita di tutto ciò che non è ora
Puoi immaginare un amore che è così orgoglioso?
Mai mettere in discussione perché o come
Per tutta la nostra gioventù
Li abbiamo bramati
La loro bellezza e la loro verità
Così li chiamiamo
E in qualche modo l’hanno spuntata
Li abbiamo bramati
Per tutta la nostra gioventù
Respira
Credi
Siamo forti come l’amore

Commenti

  1. non hai capito un cazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito una cosa: che a leggere il tuo commento ho solo perso tempo ;)

      Elimina
  2. Un articolo basato strettamante sui propri gusti musicali, e qua nulla da dire, si rispettano... ma sulla base di cosa dici che l'album Battle for the sun è stato un flop?
    A me sembra che abbia avuto un buon ritorno di immagine e notorietá alla band; non dico che sia stato l'album che ha fatto la fortuna dei Placebo, ma cmq sono presenti canzoni molto valide e lo dico sia secondo il mio punto di vista dei miei gusti personali, sia dal punto di vista musicale in generale

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (prima delle critiche andatevi a leggere il mio post "Albachiara non è una canzone d'amore), Jenny è pazza o brava Giulia, tanto per citarne qualcuna. Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker di Zocca, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per poter cantare questa canzone.

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…