Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2013

Ora - Gigi d'Alessio

Gigi d'Alessio ha senza dubbio un grande merito: quello di aver fatto scoprire al mondo che la musica napoletana non è solo Nino D'Angelo, Mario Merola e Caruso. Oggi, senza aver mai rinnegato le sue origini, il cantautore ha portato il  genere partenopeo nell'era della musica pop. La si potrebbe considerare quella che in genere viene chiamata contaminazione. Anche nei testi è stato fatto un grande passo in avanti. "Ora" è il primo estratto dell'album che uscirà il 19 di novembre e sarà seguito da un tour europeo. Di cosa parla la canzone? Anche sul significato del testo non manca l'impronta tipica dei cantanti della città del Vesuvio. Di cosa si parla? L'autore che è arrivato a 46 anni, e che nella sua carriera ha avuto alti e bassi, ha flirtato con vari generi musicali, a volte "tradendo" il suo pubblico, fa un esame di coscienza e una dichiarazione a chi lo ascolta. Qualche verso per sottolineare quanto tempo è passato dai suoi esordi e …

Great Balls of Fire - Jerry Lee Lewis

"Great Balls of Fire" è un'espressione molto diffusa nel sud degli Stati Uniti e, come tutte le frasi idiomatiche, non è facile da tradurre. Si potrebbe tradurre come "che due maroni!", ma in realtà l'accezione è positiva, quindi alla fine si potrebbe sostituire col nostro "che figata!". Di fatto è considerata un'espressione piuttosto volgare, sicuramente non adatta ad un'educanda. Non è nemmeno adatto ad un'educanda il resto del testo. Era molto in voga infatti, tra i cantanti rock'n'roll di fine anni 50, fare canzoni d'amore/sesso destinate alle ragazzine. Normalmente si cerca un'ambiguità tra i termini ballare, suonare e fare l'amore. Qui di ambiguità c'è n'è poca. Si fa diretti verso il sesso forte, quello ricco di energia, come ricca di energia doveva essere la musica.

Loud Like Love - Placebo

Dopo il flop dell'album precedente (Battle for the sun, 2009), i Placebo riprovano a riconquistarsi il loro spazio tra le band di rilievo con l'album Loud Like Love, che è anche il titolo del primo estratto. Per restare nell'olimpo delle grandi band mondiali i Placebo dovevano avere il coraggio di reinventarsi e, di fatto, lo hanno avuto. Peccato che lo abbiano fatto "vigliaccamente", rifugiandosi dietro un semplice pop commerciale, magari col suono di qualche chitarra rockeggiante, ma poco di più. Sia chiaro, ho detto semplice, non banale. Ma per una band che aveva fatto dell'originalità il loro punto forte, questo album segnala una resa! Scordatevi i placebo che uscivano da Sanremo coperti di fischi e di insulti. Oggi potreste andare ad un loro concerto con vostra figlia di 12 anni.

Work Bitch - Britney Spears

Eccoci al nuovo singolo della cantante americana. Queste imitazioni della mitica Madonna, vivono molto di scandaletti, e la nostra ha deciso di farlo già dal titolo della canzone: "Work Bitch". Non so per quale ragione lo trovo tradotto sempre come "lavora stronza", ma la corretta traduzione è "lavora puttana". La traduzione letterale sarebbe volpe, ma, come per lo spagnolo zorra, sta ad indicare una persona che pratica il lavoro più antico del mondo. Di seguito vi metto testo e traduzione, ma la spiegazione la metto qui, tanto è di poche righe.  Cosa si dice in questa canzone? Che se vuoi vivere nel lusso devi lavorare! Ma non solo, vuoi un fisico perfetto? Vai in palestra e lavora! Vuoi diventare presidente? Mettiti a lavorare! Perchè puttana? Semplice: perchè molte ragazzine pensano di poter fare strada solo troieggiando. Ad essere italiani sembrerebbe pure la strada più facile :D

Dimentico tutto - Emma Marrone

Dimentico tutto è il titolo del testo della nuova canzone di Emma Marrone. Anche in questa, come in tutte le sue canzoni, Marrone ci mette un sacco di grinta e di incisività, rendendo la canzone molto orecchiabile ed interessante.
Tratta un argomento molto delicato: la delusione e la mortificazione che si provano dopo una storia finita male.
Credo che, col titolo, voglia sottolineare che il miglior modo di vivere questa vita, che è pronta a metterti in ginocchio in ogni momento per qualunque cavolata, è sicuramente dimenticare tutto che ci fa penare. Di essere più tolleranti verso se stessi e di lasciare che gli eventi che il destino ha in serbo per noi, ci scivolino addosso senza preoccuparci troppo né del passato né del futuro.

Solo insieme saremo felici - Gianni Morandi

Solo insieme saremo felici è il titolo del testo della nuova canzone del grande Gianni Morandi. Finalmente, dopo tanto tempo, Morandi ha deciso di tornare sotto i riflettori e, a parer mio, lo fa alla grande. Devo però ammettere che il testo, purtroppo, è qualcosa di già sentito e risentito, che punta molto al sicuro gradimento del pubblico. Insomma, pecca un po' di originalità che, effettivamente, a lui non manca.

Nonostante ciò, ritengo che sia comunque una bellissima canzone, con un messaggio molto forte verso l'amore vero. L'amore quello sincero che ti permette di diventare migliore e superare qualsiasi genere di difficoltà.
Lo so, sono troppo smielata, ma non ci posso fare niente. A me le canzoni d'amore mi fanno diventare ancora più dolce e mi abbelliscono le giornate, ascoltandole e riascoltandole fino allo sfinimento.

L'anima vola - Elisa

L'anima vola è il titolo del testo della nuova canzone di Elisa. La cantante, come sempre, dimostra di avere un grande talento vocale, grandi capacità interpretative ed anche una grande creatività nello scrivere i testi. Riuscire a parlare di una cosa tanto profonda come l'anima non è cosa da tutti, né tanto meno è cosa facile. Pertanto, dopo questa ulteriore dimostrazione di bravura, insisto nel dire che lei sia una delle cantanti più complete della musica leggera italiana.

En e Xanax - Samuele Bersani

Ex e Xanax è il titolo del testo della nuova canzone del cantautore italiano Samuele Bersani. Il cantautore riminese è stato scoperto dal grande maestro Lucio Dalla, che lo ha scelto come "gruppo spalla" per tutti i suoi concerti a partire dal 1991.

Bersani è un cantautore che ha sempre fatto dei testi molto impegnativi, spesso molto criptati, ma con uno stile sempre originale, tale da poterlo definire unico.


Anche con questa canzone dimostra di essere un genio: prende i nomi di due medicinali, En e Xanax, che vengono utilizzati per rilassare le persone che soffrono di insonnia, di panico o eccessiva agitazione e li fa diventare due persone che vivono una storia d'amore.

Il sale della terra - Luciano Ligabue

Credo che la pubblicazione di quest'album sia l'evento musicale di quest'anno. Sia chiaro, tra il Liga e il Blasco io sto con il Blasco, ma devo ammettere che durante la diatriba il rocker di Carreggio ha dimostrato una classe superiore senza cadere nel tranello della stampa, che gode a vedere litigi e sfide. Ancora una volta ha dimostrato di essere un signore! Ero curioso di ascoltare questo nuovo brano perchè, con "arrivederci, Mostro", l'autore aveva chiuso un ciclo. Un ciclo che io suddivido in 4 fasi, che vorrei sintetizzare con 4 titoli:

Puro Amore - Alessandra Amoroso

Amore Puro è il nuovo singolo di Alessandra Amoroso. Finalmente la cantante è ha smesso di essere una promessa della musica italiana ed è entrata di merito nel mondo dei grandi interpreti. Credo che un giorno il suo nome verrà affiancato a quello di personaggi come Fiorella Mannoia e Loredana Bertè. Se avete l'orecchio fino vi accorgerete subito che il testo è stato scritto da Tiziano Ferro, il suo stile è inconfondibile, e in questo brano ha dato il meglio di se. Di cosa si parla? Si parla proprio della fine della relazione tra Tiziano Ferro ed il suo compagno. Il senso della canzone è abbastanza chiaro, qualcosa magari la diremo dopo, ma voglio soffermarmi su quell'"amore puro". È importante! Quando si ama davvero una persona, ma davvero, e si prova verso di lei un amore puro, allora questo sentimento rimarrà eterno. Rimarrà amore puro, anche quando anni di litigi e incomprensioni lo hanno ridotto in macerie.

Let it be - Beatles

Nel tradurre il testo di questo capolavoro si cominciano a vedere i temi che diventeranno dominanti nella carriera da solista di John Lennon (si noti comunque che il testo è opera di Paul Mc Cartney): la ricerca della verità, della giustizia e della pace. Tutto questo con parole semplici e toni pacati. L'inizio, ormai celebre, recita così: When I find myself in times of trouble
Mother Mary comes to me
Speaking words of wisdom, let it be.
And in my hour of darkness
She is standing right in front of me
Speaking words of wisdom, let it be.  Ho visto traduzioni oscene, quindi vale la pena spendere qualche parolina. Il primo verso lo possiamo tradurre come: "quando sono in difficoltà", mentre il secondo "Madre Mary vieni da me dicendo parole di saggezza". Madre Mary è la mamma di Paul Mc Cartney, morta di cancro quando lui aveva 14 anni. "Let it be" viene solitamente tradotto in modo letterale come "sia" o "lascia che sia", in realtà è…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…

Non è tempo per noi - Luciano Ligubue

È un vero testo rock e, in quanto tale diretto e minimalista. Di cosa si parla? Dei reduci degli anni '70, dei ribelli, di quelli che non hanno accettato di far parte della società "giusta" e vivono "border line", ma, se pur con mille difficoltà, si sentono ancora vivi. Anzi, forse sono loro gli unici vivi in un mondo di zombie. Insomma, la descrizione di un'esistenza non proprio felice, vissuta ai margini, ma in modo consapevole e quasi sereno, o, almeno, senza piagnistei. Nelle prime strofe c'è una stupenda sintesi della situazione: una vita di cui non si è soddisfatti, ma che va accettata così. L'insoddisfazione data dalla continua ricerca di obiettivi che non si riescono mai a raggiungere. Una società bastarda che non da il tempo a chi non ce la fa di prendere il respiro e ricominciare. La continua corsa verso il successo, senza sapere nemmeno il perché. Le eterne domande: "davvero la vita è solo questo?", e l'inesorabile e chiara…