Passa ai contenuti principali

Yesterday - Beatles

Testo di yesterday dei beatles con traduzione e spiegazione
Normalmente la musica della band di Liverpool si fa apprezzare non solo per la musica, ma anche per i pregevoli testi. Questa volta rimarrete un po' delusi, il bello dei Beatles ha confezionato un testo, a mio dire, piuttosto banale. O, se volete, al di sotto dei loro standard. Mi limito a riportare testo e traduzione, di spiegazioni veramente non se ne sente il bisogno.
Yesterday all my troubles seemed so far away.
Now it look as though they're here to stay,
Oh, I believe in yesterday.
Che si traduce facilmente come
Ieri tutti i miei problemi sembravano così lontano
Ora sono qui e resteranno
Oh, io credo "in ieri"
Di che problemi parla? Sembra un adulto che rimpiange la spensieratezza della gioventù.

Suddenly, I'm not half the man I used to be.
There's a shadow hanging over me,
Oh, yesterday, came suddenly.
Improvvisamente non sono lo stesso
C'è un'ombra che pende su di me
Oh, è arrivato improvvisamente
Sono cambiato improvvisamente, ricorderebbe i soliti discorsi da adulti... solo ieri eravamo ragazzi e in un attimo ci si ritrova vecchi...

Why she had to go, I don't know, she wouldn't say.
I said something wrong, now I long for yesterday.
Perchè lei doveva andare? non lo so, lei non ha voluto restare
Ho detto qualcosa di sbagliato, ora mi manca il passato
Ora il senso di "ieri" è cambiato. Non è la gioventù, ma la solita, e lasciatemelo dire, banale storia d'amore finita.
Yesterday love was such an easy game to play,
Now I need a place to hide away,
Oh, I believe in yesterday.
Ieri l'amore era un gioco facile da giocare
Ora cerco un posto dove nascondermi
Oh, io credo "in ieri"
Tutto qui. Non credo serva aggiungere parola. Un'uomo è rimasto solo e la vita sembra improvvisamente diventata difficile e rimpiange "ieri", quando non aveva preoccupazioni e tutto era bello come un gioco.
Certo che, vista l'armonia della musica e la splendida interpretazione, per una volta possiamo sorvolare su un testo mediocre.


Commenti

  1. non è mediocre, è dedicata alla madre, morta di cancro quand olui aveva 12 anni. lui pensò delle cose di cui in seguito si vergognò, si preoccupo' dei soldi della madre che sarebbero mancati al budget familiare.......McCartney lo ha detto in una intervista

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. per me è stata e resta una pietra miliare della musica

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…