domenica 10 febbraio 2013

Sanremo 2013 - Marco Mengoni - L'essenziale

lo essenziale secondo marco mengoni
Detesto i blog che non sono altro che un ricettacolo di insulti e discussioni inutili. Spero per tanto di non offendere nessuno con questo post, e, magari, di essere contraddetto con argomentazioni valide. Considerazione maggiormente valida ora che Marco Mengoni è stato consacrato vincitore della 63esima edizione del festival di Sanremo. Che dire? Le mie critiche sono infondate? Forse si o forse no. Intanto oltre al testo contano anche la musica e l'interpretazione. E, comunque, il fatto che le altre fossero peggiori non significa che questo sia un grande brano. Insomma, solo il tempo dirà se avevo torto.

Marco Mengoni Sanremo 2013
Certo che commentare il significato del testo della canzone che Marco Mengoni presenterà (ha presentato) a Sanremo 2013, l'essenziale, è alquanto imbarazzante. Sappiamo tutti che i testi del festival della canzone "leggera" italiana devono parlare di amore ed essere banali, ma qui si scade nel puerile! Forse non si vuol fare torto a qul "leggera" che compare nel titolo, e, di conseguenza, si vuole evitare con la massima cura di scrivere un testo che possa sembrare in qualche modo impegnato.
Ovvio che la canzone parli d'amore, inutile dirlo.
Nella prima parte:
Sostengono gli eroi
“se il gioco si fa duro,
è da giocare!”
Beati loro poi
se scambiano le offese con il bene.
Succede anche a noi
di far la guerra e ambire poi alla
pace
e nel silenzio mio
annullo ogni tuo singolo dolore.

troviamo una patetica ammissione di debolezza. Sono passati i tempi di Marlon Brando e di James Dean, e fare i duri non rende più al botteghino. Meglio presentarsi come esseri umani che condividono le sofferenze di tutti noi, in modo che le persone possano più facilmente immedesimarsi sul brano.

Per apprezzare quello che
non ho saputo scegliere.
Questa frase, opportunamente integrata col resto del testo, ci fa presente che lui (nel suo doloroso silenzio) rimpiange di non aver scelto "la ragazza" in questione quando ne ha avuto la possiblità.
Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te
che da sempre sei per me
l’essenziale. 
Il mondo gli sta crollando addosso, e lui, nel suo silenzio e nel suo patetico dolore, cerca di ricostruirsi una vita, nella quale ci possa essere anche lei.
Non accetteró
un altro errore di valutazione,
l’amore è in grado di
celarsi dietro amabili parole
che ho pronunciato prima che
fossero vuote e stupide. 
Naturalmente questa volta starà molto attento a non sbagliarsi. E se di nuovo pronuncerà delle parole d'amore, lo farà cosciente di quanto queste siano importanti e ricche di significato. Non si capisce in questo contesto se le parole pronunciate a vanvera fossero rivolte alla sua amata o a una delle sue tante amanti.

Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
torneró all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale 
Gli eccessi e le cattive abitudini sono indispensabili in un testo come questo. Come dire: io sono una star e faccio una vita al massimo, e questo mi ha distratto dalle cose semplici e importanti. Era semplice amare te, ma ho inseguito il mio edonismo. Questo dualismo è fondamentale per fare centro sui perdenti di oggi: ammirami perchè sono una star, ma ricordati che in fondo noi due siamo simili, perchè proviamo le stesse emozioni. Anzi, forse sei tu il più fortunato, perchè la tua vita "sfigata" è così vuota che se trovi l'amore non te lo perdi, perchè non hai niente altro di cui interessarti.

L’amore non segue le logiche
Ti toglie il respiro e la sete.
Cuore fa rima con amore....
Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
torneró all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale 
Andava ripetuto, casomai qualche zucchina non lo avesse capito al primo ascolto....
 Che dire? Non ho nulla contro Marco Mengoni, che sicuramente è un artista con un grande potenziale inespresso, si è solo dovuto sottomettere alle regole del festival dei fiori. Regole alle quali in passato, artisti come Vasco Rossi, hanno trasgredito, costruendosi una grande e, soprattutto, vera carriera. Se Mengoni ha dei numeri è ora che li tiri fuori adesso, quando è nell'apice del suo successo, se non vorrà essere dimenticato con la stessa velocità con cui è arrivato al successo.
Rinunciare ad un successo mediocre, ma sicuro, non è facile, ma se hai i numeri forse il gioco vale la candela.

16 commenti:

  1. Non sono d'accordo, a me ha dato un brivido fortela canzone, mi ha emozionata, questo cantante ha presenza scenica una voce originale e una bella canzone. che dire...speriamo vinca

    RispondiElimina
  2. il testo non ha alcun significato di senso compiuto.

    RispondiElimina
  3. Un testo inutile! Non degno di un festival nazionale. Sanremo è proprio agli sgoccioli. Vien quasi nostalgia di Albano e Romina...

    RispondiElimina
  4. non sono daccordo.....il testo è bellissimo mi emoziona ascoltarlo ed mi emoziona anke lui 6 grande marcoooooo.........

    RispondiElimina
  5. hahaha ... interessante: una analisi di un testo basata sulla critica alle " intenzioni "! mengoni scrive una banalita' attualissima quella di fotografare un piccolo ma diffuso contesto (pardon per ossimoro): la transazione dello stato amoroso ! chi non ha avuto dubbi o certezze che lasciando qualcuno o qualcosa stesse facendo la scelta sbagliata ? mengoni dietro ad una canzone potenzialmente banale racconta il proprio desiderio (... quasi una necessita') di tornare sui propri passi ... !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'inizio del tuo blog scrivi che ne hai voluto creare uno tuo perché quelli degli altri sono solo pieni di insulti beh tu non insulti ma cmq parli con disprezzo dicendo stupidi sentimenti o fare la star con la vita complicata invece sei solo una persona invidiosa che si mette su un pulpito e decide che i sentimenti di un cantante solo xche è ricco e famoso siano patetici...senza offesa ma sei più patetico tu

      Elimina
    2. No davvero non è nelle mie intenzioni!
      Parlavo di insulti tra noi che commentiamo. Criticare una canzone, anche con toni forti, si può.

      Elimina
  6. LA CANZONE E' BELLISSIMA PIENA DI SOLO SENTIMENTO, DI DUE PERSONE INNAMORATE....E FARA' SOLO SUCCESSO NELLA VITA DI OGNUNO.....GRAZIE .....

    RispondiElimina
  7. che analisi di merda

    RispondiElimina
  8. Complimenti a Laura che voleva Mengoni come vincitore! L'analisi forse è di merda, ma la canzone ... :D

    RispondiElimina
  9. Prova a sostituire quel TE con DIO...

    RispondiElimina
  10. La canzone mi ha emozionata molto!Vai Marco,continua così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono grandi potenzialità. L'augurio adesso è che cresca e maturi.

      Elimina
  11. Qualcuno sa quando canta Marco stasera?grazie

    RispondiElimina