Passa ai contenuti principali

Guantanamera (Guajira) - Zucchero


Zucchero - Guantanamera (Guajira)
Guantanamera (Guajira) è il titolo di un canto popolare cubano, del quale Zucchero ha fatto una cover in Italiano.
Questa è una delle tracce del suo nuovo album “La sesion cubana” cantata e suonata con i migliori musicisti di tutta Cuba.
La canzone è stata letteralmente tradotta, pari pari, dal testo originale e, di conseguenza, il messaggio perde un po' di forza. Comunque sia, facendo poca attenzione al testo, la canzone risulta piuttosto piacevole.
Il titolo non ha una traduzione letterale in quando Guantanamo è un nome proprio, più precisamente il nome di uno di un porto di Cuba, mentre Guajira è il nome di una donna.
Condivido l'opinione di Linda, che si rifà al pensiero di Pablo Neruda, secondo il quale una poesia non deve essere spiegata, altrimenti perde "la forza". Ma, visto che si parla di storia, e mi si chiama in ballo, voglio solo inquadrare il contesto in cui è nata.
Il testo originale è, probabilmente, opera dello scrittore cubano Josè Martì, nella seconda metà dell'800. La versione definitiva risale probabilmente al 1946, quando il cantautore americano Pete Seeger la fece conoscere al mondo.
Guajiro in cubano significa contadino, mentre Guantanamero significa di Guantanamo. Quindi il titolo Guajira Guantanamera significa "contadina di Guantanamo".
Il presunto collegamento alla rivoluzione di cui fa menzione un lettore nei commenti, effettivamente esiste. Ma attenzione!!! non stiamo parlando della rivoluzione cubana che portò al governo Fidel Castro, che avverrà molti anni dopo. Stiamo parlando invece della rivoluzione del popolo cubano al dominio spagnolo (ricordo che il testo originale è del XIX secolo). Naturalmente i valori di libertà per i popoli e liberazione dal dominio straniero (monarchia spagnola piuttosto che dittatura filo statunitense di Batista) piacquero molto alla rivoluzione comunista che la adotto tra i suoi canti popolari.


Per cercare di capire il testo è necessario comprendere alcune figure retoriche usate di frequente nell'America Latina. Di seguito vado ad illustrare le più interessanti:

Sono un ragazzo sincero
La dove crescono le palme

Sono un ragazzo sincero
La dove crescono le palme
La palma è una pianta che cresce nelle spiaggie soleggiate. Sta a sottolineare la bellezza dei luoghi dove è nato e vissuto (Cuba in questo caso). Ricordo che spesso nella musica latino americana Cuba viene chiamata l'isola felice delle palme.

E prima di morire io chiedo
Un verso puro dell'anima.
Traduzione errata: nell'originale recita "echar mi versos del alma", ovvero recitare i versi (le poesie) della mia anima.

Guantanamera
Guajira Guantanamera

Guantanamera
Guajira Guantanamera
La poesia più bella altro non è che "Contadina di Guantanamo", mi ricorda Nino d'Angelo che ha cambiato il testo di "Let It Be" in "Gesù Cr"i, dicendo che ha voluto mettere nelle note più belle del mondo la parola più bella del mondo (anche se con risultati piuttosto trash!).

In giugno come in gennaio
Coltivo una rosa bianca

In giugno come in gennaio
Coltivo una rosa bianca
La rosa bianca è il fiore della purezza. Coltivare la rosa bianca significa mantenere il proprio cuore limpido in attesa dell'amore della contadina di Guantanamo.

Perchè l'amico sincero mi da la sua mano franca
Guantanamera

Guajira Guantanamera
Guantanamera
Guajira Guantanamera
Un verso è di un verde chiaro
Uno di un cremisi acceso
Un vero verde chiaro e uno cremisi: il verde chiaro è il colore dell'acqua pura, il cremisi il colore della passione. Ovvero prova verso la donna l'amore più puro e sincero, ma anche una grande passione carnale.

Un verso di un verde chiaro
Uno di un cremisi accesso

E come un cervo ferito
Che cerca pace nell'alba
Guantanamera
Guajira Guantanamera
Guantanamera
Guajira Guantanamera
Per te che mi strappi il cuore
E la mia vita è ferita
Per te che mi strappi il cuore
E la mia vita è ferita
Coltivo una rosa bianca
E non il cardo e l'ortica
Coltivo sentimenti nobili, non pensieri impuri o astio. Si potrebbe anche pensare ad una ex fidanzata che lo ha abbandonato, verso la quale non prova comunque odio, ma solo amore puro.

Guantanamera
Guajira Guantanamera

Guantanamera
Guajira Guantanamera
Si ritrova al porto di Guantanamo dove si sente sicuro, al riparo dal male e dalle cattiverie di tutti i giorni. Si sente talmente al sicuro che si sente libero essere una persona sincera sotto l’ombra delle palme verdi. È così in pace con se e con i suoi sensi che sarebbe capace di coltivare rose bianche in tutti i mesi dell'anno anche per chi gli è ostile e lo ferisce.  Lui sta bene tutti i colori sono accessi, belli e vividi.







Commenti

  1. Sarebbe interessante sapere qualcosa di più sulla genesi di questa canzone. In particolare, il concetto di porto sicuro, ha qualcosa a che fare con la rivoluzione cubana?

    RispondiElimina
  2. L'esperto in storia è il mio collega Luciano, gli farò presente la tua richiesta.

    RispondiElimina
  3. Non capisco perchè un cantautore come Zucchero, che distribuisce testi orginali e molto belli a tutti i cantanti italiani, si limita a copiare basi musicali oppure, come in questo caso, addirittura si mette a tradure la canzone.
    Preferisco il Zucchero originale non rimasterizzazioni di canzoni che sono entrate nella storia della muscia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me le risposte alla tua domanda possono essere solo due
      o vuole far vedere al mondo che lui può fare molto meglio oppure ha semplicemente finito gli stimoli e le ispirazioni se deve scrivere per se
      nel complesso la canzone non è male, riesce cmq a mettere un tocco di classe

      Elimina
    2. Questa è solo cattiveria pura e gratuita! Vergognatevi!
      Stefy

      Elimina
    3. Zucchero tutto puó, ama profondamente Cuba, i cubani e la loro musica!

      Elimina
    4. Perché zucchero capisce l'anima cubana,a quanto pare quelli che hanno risposto in maniera negativa su zucchero,di anima ne sanno ben poco

      Elimina
    5. I grandi musicisti hanno sempre saputo riconoscere la grande musica, indipendentemente dal loro genere. Niente di straordinario quindi se Zucchero ha colto "el alma" della musica cubana, che, non ha caso, ha fatto conoscere al mondo diversi generi, tra cui la salsa, giustamente ribattezzata "jazz latino". (non va confusa con la salsa y merengue che si balla in discoteca)

      Elimina
  4. secondo me riporta alla luce canzoni che la generazione di adesso stavano mettendo in soffitta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfettamente in accordo con te perché grazie alla sua "trasposizione" molti ,che non conoscevano ne la canzone e con essa il popolo cubano, ora sono incentivati a capire e a curiosare in un punto del mondo diverso dal nostro, questo sopratutto arriverà alle nuove generazioni. Bravo zucchero

      Elimina
  5. Posso garantivi che la popolazione italiana gradisce molto questa canzone, dato che è una delle più ricercate! Quindi caro Zucchero, fregatene delle cattiverie e continua a lavorare come hai sempre fatto perché ti amiamo lo stesso!

    RispondiElimina
  6. Direi che vale la pena fare un distinguo: una cosa è il plagio di cui si è reso protagonista in passato, un'altra è una cover.

    Non ci vedo niente di strano (e niente di male) se un artista dopo molti anni di carriera decide di riproporre qualche classico, magari rivisitandolo. Lo hanno fatto i beatles, i rolling stones e persino bob dyan...

    RispondiElimina
  7. Nemmeno io ci vedo niente di male in una cover, tra l'altro la canzone non è stata riportata tale e quale, qualcosa l'ha cambiato.
    Zucchero è classe da vendere!

    Giovanni

    RispondiElimina
  8. A me piace molto, e poi trasmette allegria. Il resto è noia...

    RispondiElimina
  9. Comunque ad un "orecchio fino" non sfuggono gli arrangiamenti originali e geniali della creazione

    RispondiElimina
  10. Zucchero è zucchero tutto il resto è amaro

    RispondiElimina
  11. trovo ke sia molto bella e mi fa piacere che l'abbia tradotta così anche ki nn conosce la lingua originaria possa capirla. ha fatto bene secondo me

    RispondiElimina
  12. Zucchero è fantastico...i concerti sono emozionanti, da brividi! Go Sugar! E come canti tu...LOVE IS ALL AROUND!!!

    RispondiElimina
  13. Secondo me la traduzione in italiano di un classico come Guantanamera, interpretata da Zucchero, è la grande prova di livello culturale di questo bravo artista.

    RispondiElimina
  14. Zucchero, sei uno dei pochi italiani che hai tenuto alto il nome dell'italia all'estero.Spazii con disinvoltura dal melodico al rock dal suing al jaz, all'afro-americano.piu' completo di cosi' penso che non si puo'. a tale proposito, ti chiedo: se trovi altre canzoni che puoi rigenerare, sono bene accette; perche' arrangiate a modo tuo diventano piu' belle.Non e' importante se sono tue o di altri, ma come vengono presentate.Auguri, cerca, scrivi e facci gioire con la Tua Musica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ma non dimentichiamo neppure il fatto che Zucchero abbia scritto centinaia di canzoni per altri artisti poi diventate celebri. Come dire, non è la vena creativa che gli manca, ha solo deciso di rendere omaggio alla grande musica Cubana.
      Personalmente, preferisco che la musica italiana sia conosciuta in tutto il mondo grazie a questo artista piuttosto che la Pausini :D (che comunque rispetto)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…