Passa ai contenuti principali

Don’t you worry child - Swedish House Mafia


Swedish House Mafia - Don’t you worry child
Di recente mi è capitato di ascoltare in radio una canzone davvero molto bella, ci ho messo parecchio per trovarla anche perché ricordavo davvero poche parole del testo.
Ma alla fine l’ho trovata, si intitola “Don’t you worry child” ed è stata composta dai Swedish House Mafia, un gruppo composto da 3 dj svedesi davvero molto bravi.


Il titolo “Dont you worry child” viene spesso ripetuto nel testo e significa “non ti preoccupare figliolo”.
Trovo che la canzone sia stata create veramente con un tocco di classe, ottima musica, ottima interpretazione e un bellissimo testo. Un testo molto tenero che ci porta a riflettere sul valore che hanno i genitori nella nostra vita.

Ma andiamo ad analizzare il testo passo per passo.
There was a time I used to look into my father’s eyes
In a happy home I was a king I had a gold throne
Those days are gone now the memories are on the wall
I hear the sounds from the places where I was born
Che tradotto in italiano dice:

C’è stato un tempo in cui guardavo negli occhi mio padre
In una casa felice ero il re e avevo un trono d’oro.
Quei giorni sono andati ora i ricordi sono sui muri
Sento i rumori dal luogo in cui sono nato


Sta dicendo che c’è stato un tempo in cui viveva felicemente con il padre e c’era un legame così forte che lui si sentiva un re perché il padre gli dava sempre il meglio. Ma ormai lui è cresciuto e probabilmente la vita gli ha portati a separarsi e ora sta osservando le mura della casa che gli riportano alla mente tanti ricordi. Tra i tanti ricordi inizia a sentire i rumori che provenivano dal lago in cui è rinato.  
Up on the hill across the blue lake,
Thats where I had my first heart break
I still remember how it all changed
My father said
Don’t you worry, don’t you worry child
See heaven’s got a plan for you
Don’t you worry, don’t you worry now
Yeah!
Che si traduce:

Sopra ad una collina su un lago blu,
Dove ebbi la mia prima delusione d’amore
Ricordo ancora come tutto cambiò
Mio padre disse
Non preoccuparti, non preoccuparti figliolo
Gli occhi del paradiso ha un piano per te!
Non preoccuparti, non preoccuparti ora
Yeah!

Mentre contempla le foto appese gli torna in mente un ricordo, si trovava in collina in cui c’era un lago e fu li che si prese la sua prima delusione d’amore e fu una batosta talmente forte che tutto cambiò. Ma suo padre gli dissi che non doveva preoccuparsi ora di questa delusione, perché il paradiso aveva altro in serbo per lui.
There was a time, I met a girl of a different kind
We ruled the world,
Thought I’ll never lose her out of sight,
We were so young
I think of her now and then
Still hear the song remind me on the fen
Che si traduce in:

C’è stato un tempo in cui incontrai una ragazza diversa dalle altre
Dominavamo il mondo
E pensavo che non l’avrei mai persa di vista
Eravamo così giovani
Penso a lei ogni tanto
Tuttavia sento la canzone mi ricorda in palude


Ricorda ancora di quando un giorno ha conosciuto una ragazza diversa dalle altre. Con lei si sentiva il re del mondo e credeva che non si sarebbero mai separati ma erano molto giovani e si sbagliava. A volte gli capita di pensarla ma quando sente la canzone, prima l’aveva definito rumore, si ricorda di quel giorno in palude.

Qui ricominciano i ritornelli che ho già spiegato sopra che preferisco riportare per dare maggior importanza alle parole che sono state scritte.
Up on the hill across the blue lake,
Thats where I had my first heart break
I still remember how it all changed
My father said
Don’t you worry, don’t you worry child
See heaven’s got a plan for you
Don’t you worry, don’t you worry now
Yeah!

Traduzione:

Sopra ad una collina su un lago blu,
Dove ebbi la mia prima delusione d’amore
Ricordo ancora come tutto cambiò
Mio padre disse
Non preoccuparti, non preoccuparti figliolo
Gli occhi del paradiso ha un piano per te!
Non preoccuparti, non preoccuparti ora
Yeah!



Commenti

  1. Veramente bella, canzone che merita davvero

    RispondiElimina
  2. stupenda quando l'ascolti ti attraversa un brivido di emozioni!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Blowin' in the wind - Bob Dylan

Stati Uniti in guerra! Ed ecco la meraviglia del grande poeta! Blowin'in in the wind, come tutti i brani di Bob Dylan, si presenta con un testo semplice e profondo. Ancora una volta devo ricordarvi che siamo nel 1963 e che gli Stati Uniti sono in guerra. Ancora una volta il poeta ci parla di guerra, ma sempre dall'alto, senza alzare il dito, senza toni forti, senza accuse. Anzi, in questo brano sembra quasi che fare la guerra sia uno degli istinti dai quali l'uomo non si potrà mai liberare. Prima di spiegare il significato del testo ve lo pubblico nella versione originale in inglese e nella sua traduzione (per quanto tradurre una poesia sia di fatto impossibile) in italiano.

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.