Passa ai contenuti principali

Cal me maybe - Carly Rae Jepsen


Carly Rae Jepsen - Call me maybe
La cantautrice Carly Rae Jepsen scrive dei testi davvero molto interessanti e con la canzone Call me maybe è riuscita a conquistare le vette delle classifiche mondiali.
Probabilmente ha scritto questa canzone quando era ancora una ragazzina, o forse soffre di crisi d’identità in quanto ha scritto un testo talmente mediocre che sembra tratto dal diario di una teenager. Tralasciando i miei pensieri che non sono richiesti in quanto personali.
Ho notato che su Youtube  ci sono tanti video di questa canzone e tutti sono cliccattissimi, ognuno ha almeno  50mila visioni e ci sono anche tantissime parodie anche quelle super cliccate. Ve le consiglio, sono divertentissime.
Andiamo al sodo partendo dal significato della titolo. Call me maybe significa “forse chiamerà”.
La canzone inizia che lei ha gettato una moneta in acqua per esprimere un desiderio che non ci rivelerà mai. Mentre vedeva che la moneta raggiungeva il fondo il desiderio si stava avverando, ma ha dovuto barattarlo con l’anima.
Il suo cammino si è imbattuto in quello di un ragazzo con il quale in una calda notte tra sguardi, jeans strappati e baci se ne innamora. Ma il vento non si può fermare e come questo pure il ragazzo se ne vuole andare, ma le non lo lascia. Il primo ritornello dice che lo ha appena conosciuto e anche se da pazzi vorrebbe già dargli il numero così che lui possa chiamarla. Continua il ritornello dicendo che nonostante trova imbarazzante dargli il numero mentre lo sta guardando negli occhi glie lo da comunque così che lui possa chiamarla, forse, e anche se tutti i ragazzi le fanno il filo lei vuole dare il numero a lui così ché, forse, possa chiamarla.
Ma lui non si fa sentire e lei si lamenta del fatto che non ha indugiato ad innamorarsi ma non ostante il suo silenzio lei lo immagina ancora nella sua vita. Dice che quando lei si innamora fa dei progetti e quindi trova il modo per portarli a termine ed è disposta a farlo supplicando, chiedendo in prestito o rubandolo. Insomma questa poverina ne è così presa che ci ripete, lungamente anche, che lui le mancava tantissimo prima ancora che lo conoscesse e che entrasse nella sua vita.
La canzone finisce che forse la chiamerà, aspettiamoci quindi il proseguimento nelle sale cinematografiche.




Commenti

  1. Forse non hai visto il video...ma alla fine il ragazzo è omosessuale infatti da il suo numero con "baci e abbracci" al chitarrista della band...quindi il proseguimento nelle sale cinematografiche non mi convince proprio. Il resto frivolo e inconcludente...come una bambina di 13 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso i video ci sviano dal reale significato del testo di una canzone, questo è uno dei casi!

      Elimina
    2. Il ragazzo è omosessuale e nn chiama lei, ma da il numero al chitarrista della band con tanto di "baci e abbracci"... Il video non svia affatto il significato del testo, al contrario, contribuisce a renderlo più chiaro. In quanto alla tua traduzione di significato dico solo che la trovo mediocre!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…