Passa ai contenuti principali

Per Elisa - Alice

Qualche anno fa grazie agli Aram Quartet suonava spesso alla radio e in tv la canzone Per Elisa cantata da Alice nel 1981.

alice per elisa


Sembra un testo molto semplice, la protagonista viene tradita dal moroso con questa fantomatica Elisa.
Solo che continuando ad ascoltarla le parole del testo mi sono accorta che ci sono delle strofe dove le vicende amorose non c'entrano molto, tipo "lei ti ha plagiato, ti ha preso anche la dignità" oppure "paghi sempre tu e non ti lamenti" ed anche "senza di lei ti manca l'aria" ...boh, che strano questo amore pensavo.

Un giorno mi sono fermata a guardare un servizio delle Iene sulla droga e da lì tutto mi è sembrato chiaro.
Basta sostituire la parola "Elisa" con "droga" e tutta la canzone inizia ad avere un senso.


Commenti

  1. Straordinario: di fatto ha anticipato di anni fenomeni come gli Articolo 31 e Ricky Martin.

    A proposito di canzoni e droga, sai dirmi niente di Brown Sugar dei rolling stones?

    RispondiElimina
  2. é una canzone stronza come i cantanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con te. Ma indubbiamente molto bravi sotto il profilo professionale.
      Penso che non sarà facile dimenticare la figuraccia che ci ha fatto fare Battiato al parlamento europeo.

      Elimina
  3. non ci avevo mai pensato al riferimento alla droga, ma effettivamente ci potrebbe stare! anche se, a mio parere, non vedo perché elisa non dovrebbe poter essere intesa come una persona reale. anche le frasi che hai citato tu in fondo possono riferirsi a una donna, una donna un po' stronza che ha stregato questo ragazzo al punto da portarlo a tradire Alice. Lei lo tiene sempre sulla corda e gli fa fare tutto quello che vuole lei, e lo ha reso una persona che la cantante non riconosce più. in fondo effettivamente è come se questa donna fosse appunto come una droga per lui, perchè ha perso anche la dignità x stare cn lei, e senza di lei non riesce a stare. alla fine tutte e due le interpretazioni sono plausibili

    RispondiElimina
  4. E una canzone che parla della dipendenza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche secondo me Linda ci ha visto giusto!

      Elimina
  5. Sia Battiato che Alice hanno sempre dichiarato che Elisa fosse l'amante, nessun riferimento alla droga.
    Il pirla in questione è stato solo facile preda di una stronza affetta da disturbo narcisistico di personalità, ce ne sono tante in giro, manipolatrici affettive, le classiche sfascia famiglie senza scrupoli.

    RispondiElimina
  6. se è stata inserita in una delle scene del film amore tossico (assolutamente da vedere) del 1983, un motivo ci sarà. Guardate il film e interpretate il tutto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Questa è una delle mie preferite. La musica è del grande cantautore, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani il grandissimo Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Lo voglio sottolineare perchè troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione di essere soli ed incompresi. Massimo riva in questo brano ha posto l'accento sul proprio malessere, sul male di vivere in una società che non condivideva i suoi valori. Di provare, letteralmente, il vomito nel vedere come molti dei ribelli degli anni 70 si sia perfettamente integrati in questo modello di potere. La sua morte/suicidio è stato come u…